Pascolo abusivo, due denunce in Irpinia

Pascolo abusivo, due denunce in Irpinia

16 Novembre 2020

Continua incessante in Irpinia l’attività dei Carabinieri per la tutela Forestale, Ambientale ed Agroalimentare, volta alla tutela della legalità e della sicurezza pubblica, anche nella forma del contrasto al fenomeno degli animali vaganti che costituisce un serio problema, per le molteplici conseguenze in termini di danni alla proprietà privata, di pubblica incolumità (essendo non di rado causa di incidenti), e non in ultimo di igiene e sanità pubbliche.

Nell’ambito di tali controlli, i Carabinieri della Stazione Forestale di Lioni hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due uomini, ritenuti responsabili dei reati di Introduzione di animali nel fondo altrui, Pascolo abusivo nonché Violazioni alle norme di Polizia Veterinaria.

Nello specifico, in agro del Comune di Caposele, all’interno di un’area sottoposta a vincolo idrogeologico e ricadente nel Parco Regionale dei Monti Picentini, i due facevano pascolare 13 bovini di loro proprietà su terreni demaniali, in assenza di “fida pascolo”.

Oltre al deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, a carico dei predetti sono scattate sanzioni amministrative per un totale di circa 1.400 euro, sia per la mancata presentazione della prevista documentazione sia perché la zona di pascolo era ad oltre 800 metri s.l.m..