Orgasmo: 1 donna su 5 non lo prova, i rimedi

0
11

La maggior parte delle donne è capace di simulare un orgasmo e la maggioranza degli uomini non è in grado di capirlo. E il motivo di questa finzione spesso è che alcune donne non riescono a raggiungerlo. Il quotidiano inglese The Sun ha pubblicato una ricerca secondo la quale 1 donna su 5 non ha mai provato un orgasmo. Secondo lo studio il principale ostacolo al conseguimento di una vera libidine sarebbe lo stile di vita poco sano e incline all’abuso di antidolorifici, antidepressivi e droghe, che, miscelato alla penuria di fantasia impigrita dai dispositivi tecnologici, diventerebbe un mix letale per i i piaceri dell’eros.

L’orgasmo femminile è la combinazione di un’esperienza soggettiva e di modificazioni fisiologiche che avvengono all’interno della vagina, utero e della zona pelvica in generale, che danno alla donna una sensazione di benessere. A livello fisiologico è un riflesso, ovvero una risposta a determinati stimoli. Il corpo li percepisce attraverso recettori sensoriali, li codifica e integra a livello del midollo spinale, mandando una risposta che, se è positiva, comprende contrazioni ritmiche dell’utero, della vagina e dello sfintere anale. Possono anche verificarsi smorfie del viso, ipertonia muscolare, spasmi e contrazioni dei muscoli addominali e dei glutei. Se invece la risposta è negativa si determina una inibizione.

Le cause dell’anorgasmia possono essere diverse e essere sia fisiche (compromissione a livello vascolare, neurologico, ormonale o muscolare) sia psicologiche e socioculturali, in relazione tra di loro. Tra i fattori correlati a un’inibizione della risposta orgasmica vi sono:
un’educazione rigida e restrittiva in merito al sesso in famiglia e nell’ambiente sociale di riferimento o esperienze precoci disturbanti, una relazione affettiva frustrante, con un partner poco competente sessualmente, l’attitudine psicologica all’autocontrollo e all’autorimprovero, emozioni represse, conservatorismo, dipendenza, ansia e apprensività.
Pensare che sia l’uomo a dovervi procurare l’orgasmo come se fosse un suo compito è un’idea che vi porterà sempre più fuori strada, così come pensare che se non lo avete mai sperimentato vuol dire che non è cosa per voi. Guardarsi, stimolarsi con la mente e con il corpo sono tutte cose da provare anche da sole, buttando via eventuali pregiudizi sulla masturbazione o sulle letture erotiche , ad esempio. Inoltre la qualità della vostra relazione è importantissima, chiedetevi se state bene con il vostro lui prima di domandarvi come mai non funzionate a letto. Riuscite a comunicare sui temi sessuali, a chiedere quello che vi serve per raggiungere una buona eccitazione o siete imbarazzate? Per lasciarsi andare bisogno sgomberare il campo della vergogna.

Per una donna la “pre-disposizione” al rapporto sessuale è fondamentale. Creare un clima di complicità, favorire un’atmosfera calda e intima prima del rapporto sessuale è un’ottima idea. Il rilassamento porta la donna all’orgasmo e questo si favorisce anche prima del rapporto stesso. Inoltre l’uomo non deve fossilizzarsi su determinati schemi, magari visti in tv o appartenenti ad altre compagne, perché ogni donna è diversa e quindi va osservata nelle sue reazioni. Infine darsi tempo, sperimentare, dare spazio alle fantasie ed ai bisogni di lei, farla sentire sicura di potersi esprimere liberamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here