Omicidio Lippiello, sequestrata auto e abiti e scarpe dei due presunti assassini

0
1003

BAIANO- La caccia da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino ad ulteriori elementi da aggiungere al quadro gravemente indiziario nei confronti dei due presunti assassini del cinquantaquattrenne Felice Lippiello continua senza sosta. Dopo il fermo di Salvatore e Francesco Crisci, padre e figlio gravemente sospettati dell’omicidio, i militari del Nucleo Investigativo e quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Baiano hanno eseguito il sequestro della vettura in uso ai due sospettati. Oltre anche ad una serie i indumenti e scarpe, verosimilmente quelli individuati dalle riprese della videosorveglianza in uso ai due nella serata in cui è avvenuta la lite e poi il delitto in Via De Santis. Elementi che ora finiranno all’attenzione del Ris di Roma, dopo che nella stessa notte del delitto la vettura e gli abiti erano stati già oggetto di controllo da parte dei militari. Il sequestro è stato convalidato dal pm che ha firmato il decreto di fermo e conduce le indagini, il sostituto procuratore Vincenzo Toscano. Nelle prossime ore ci sarà l’udienza di convalida del provvedimento emesso dalla Procura di Avellino. I due fermati sono difesi dagli avvocati Walter Mancuso e Maurizio Lo Sapio.