Ofantina, incontro interlocutorio. Moricola polemico sui ritardi

8 Novembre 2005

Napoli – Entro fine mese saranno eseguiti tutti gli interventi di messa in sicurezza dell’Ofantina. E’ quanto assicurato dall’Anas nel corso del vertice che si è tenuto a Napoli. Al summit hanno preso parte l’assessore regionale Ennio Cascetta, l’assessore provinciale Giuseppe Di Milia, il Comandante della Polstrada Alessandro Salzano, i Sindaci dei comuni che si affacciano sull’Ofantina, l’Agenzia regionale della sicurezza e l’ingegnere Manzi dell’Anas.Un incontro, come ha spiegato Di Milia, per ribadire l’unità di intenti nel procedere alla messa in sicurezza di una strada che spesso si trasforma in palcoscenico per incidenti mortali: non ultima la tragedia del 21 ottobre scorso che ha visto la morte di un 25enne militare dell’Esercito in congedo matrimoniale. L’Anas ha ribadito l’impegno a procedere, già dalla prossima settimana, ad un primo intervento d’urgenza in attesa delle opere strutturali di messa in sicurezza. Si inizierà con l’allargamento degli incroci per poi procedere al controllo delle uscite. Si sta valutando, inoltre, il raddoppio della strada o la realizzazione di una eventuale terza corsia. Di Milia conferma che l’Ofantina è in agenda tra le priorità dell’Amministrazione provinciale e nel piano decennale delle opere pubbliche della Regione Campania.Da evidenziare per la cronaca, che il primo cittadino di San Potito Ultra, Giuseppe Moricola ha abbandonato il tavolo dell’incontro per protestare contro la lungaggine dei tempi sugli interventi da effettuare. (e.b.)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.