Nuove barriere spartitraffico sul Raccordo Autostradale 2 di Avellino

0
945

Prenderanno il via, a partire dalla seconda metà di settembre allo scopo di non gravare sugli spostamenti estivi, i lavori di installazione delle nuove barriere NDBA (National Dynamic Barrier Anas) di ultima generazione, ideate da Anas, finalizzati ad implementare gli standard di comfort e percorribilità della infrastruttura autostradale del Raccordo Autostradale 2 “di Avellino”.

Le fasi dei lavori sono state dettagliate durante un COV (Comitato Operativo per la Viabilità) tenutosi presso la Prefettura di Avellino alla presenza di rappresentanti di Anas, della Prefettura di Salerno, delle Province, dei Comuni e delle Forze dell’Ordine territorialmente competenti.

L’intervento – per un investimento complessivo di oltre 10 milioni di euro – è suddiviso in due differenti appalti, che prevedono l’esecuzione dei lavori prima tra il km 8,135 ed il km 14,000 (tra Fisciano e Montoro) e poi dal km 14,000 al km 20,000 (tra Montoro e Solofra).

Le attività verranno eseguite in due fasi, per ciascuno dei due appalti, prevedendo diverse regolazioni della circolazione.

Nel dettaglio, nella Fase I, la cui durata è fissata in 9 mesi, verranno attivati (per tratti della lunghezza massima di 800 metri) restringimenti di entrambe le carreggiate, al fine di poter eseguire in sicurezza le opere che interessano l’area dello spartitraffico; nello specifico si procederà alla rimozione delle barriere spartitraffico esistenti, alla preparazione del piano di posa per le nuove barriere ed all’installazione delle barriere NDBA.

Successivamente, nella Fase II, la cui durata è fissata in 3 mesi, si procederà, alternativamente, alla chiusura delle carreggiate (per tratti della lunghezza massima di 800 metri) per procedere alla pulizia dei fossi di guardia esistenti, allo scavo ed al rifacimento della relativa pavimentazione stradale e segnaletica.

Le lavorazioni, inoltre, prevedono interventi di potenziamento del sistema di smaltimento delle acque di piattaforma.

In fase di progettazione, infine, l’esecuzione del medesimo intervento lungo l’ultima tratta della infrastruttura autostradale compresa tra Serino ed Atripalda, per un investimento complessivo di oltre 6,5 milioni di euro.