“Non voltiamoci mai dall’altra parte”: così l’avvocato che ha salvato la vita al suo assistito

0
2861
Avv_Rosaria_Vietri

“Oggi (ieri ndr) ho vissuto un momento di grande apprensione, la vita di un essere umano, un mio assistito, mi è parsa in pericolo.

Non ho lasciato privi di significato i segnali che mi ha inviato e mi sono mossa per ora e tempo. Non voltiamoci mai dall’altra parte, è nostro dovere tendere una mano, sempre e comunque, a volte, forse, serve di più quando pensiamo che l’altro non ne abbia bisogno”. Questa la riflessione affidata ai social da parte di Rosaria Vietri, l’avvocato che ha consentito di salvare la vita ad un uomo, un suo assistito, che aveva deciso di farla finita.

“Per fortuna ho allertato in tempo le forze dell’ordine che con grande celerità sono intervenute. Una vita è salva”.

I FATTI
La vicenda si è svolta a Montoro. L’uomo, un 41enne residente nella zona Pip della frazione Misciano, invia all’avvocato Vietri una serie di messaggi che mettono subito in allarme la professionista. Gli risponde, prova a chiamarlo ma non riceve alcun riscontro. E così, senza perdere tempo, l’avvocato allerta il comandante della stazione dei carabinieri di Montoro, il maresciallo Alfredo Costantini, il quale invia subito un equipaggio presso l’abitazione dell’uomo per sincerarsi delle sue condizioni. Giunti sul posto i carabinieri bussato ma non ricevono risposta. Sfondano il vetro di una finestra e ritrovano l’uomo riverso sul letto con i polsi tagliati. Dopo le prime cure sul posto, il 41enne viene trasportato al “Moscati”. Per fortuna non è in pericolo di vita.