Neonato ritrovato a Baiano, si cerca donna originaria del Maghreb

0
5

Avellino – Al setaccio le immagini e i fotogrammi del sistema di videosorveglianza del Metro Star della Circumvesuviana: dal pomeriggio di ieri i carabinieri della Compagnia di Baiano stanno provando a risalire all’identità della madre del piccolo Carmine, il neonato ritrovato ieri su un vagone di un treno della Circum a Baiano. Si tratterebbe di una donna di origine araba con indosso un chador o un velo. Non si esclude che il velo possa essere stato utilizzato solo per nascondersi. Secondo quanto emerso la donna sarebbe salita alla stazione di Casalnuovo di Napoli. Le prossime ore potrebbero essere decisive per dare un volto e un nome alla madre naturale del piccolo neonato.

Intanto è scattata la gara della solidarietà per Carmine. A partire dai social network, decine di persone hanno espresso la loro disponibilità per prendersi cura di lui. Il piccolo è in cura presso il reparto di pediatria dell’ospedale Moscati di Avellino dove i medici e gli infermieri lo terranno con loro fino a quando il Tribunale dei Minori non deciderà per l’affidamento. Il piccolo, nato 3-4 giorni fa, pesa quasi 2,5 kg ed è sottoposto a infusione tramite flebo. Secondo i sanitari la madre lo ha allattato al seno subito dopo la nascita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here