Moscati, primo nel Sud Italia per interventi al cuore

21 Settembre 2005

Presso l’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino il primo intervento al cuore del Sud Italia con assistenza post-operatoria con ventricolo artificiale a onda continua. L’intervento, di grande rilevanza scientifica, è stato eseguito dall’équipe medica dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia, diretta dal dott. Paolo Ferrara, in stretta collaborazione con quella del reparto di Cardioanestesia, diretto dal dott. Giuseppe Pittella.
L’applicazione per 80 ore del ventricolo artificiale ha permesso a una donna 72enne di superare i postumi di un’operazione al cuore molto complessa: è stato necessario rivascolarizzare l’organo compromesso, rimodellare il ventricolo sinistro, applicare 5 bypass, sostituire la valvola aortica e riparare la valvola mitrale.
La nuova tecnica di intervento cardiochirurgico con applicazione di un ventricolo artificiale – mai sperimentata in Campania e nel Mezzogiorno – sarà illustrata nel corso di una conferenza stampa che si terrà domani, 22 settembre, alle ore 11, presso la Sala riunioni degli uffici amministrativi dell’Azienda “Moscati” (Città Ospedaliera, contrada Amoretta, Palazzo Uffici Amministrativi, terzo piano).
Saranno presenti: il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “Moscati”, dott. Luigi Giordano, il Direttore Sanitario, dott. Vincenzo Castaldo, il Direttore dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia, dott. Paolo Ferrara, il Direttore dell’Unità Operativa di Cardioanestesia, dott. Giuseppe Pittella e il Direttore del Dipartimento Medico e chirurgico del cuore e dei vasi, dott. Giuseppe Rosato.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.