Montella – Finanziaria: i chiarimenti dell’Udc

0
46

Legge Finanziaria: un argomento che diventa, come sostiene il gruppo Udc di Montella, “…materia di conflitto tra le istituzioni di centrosinistra. Oggetto del contendere: il taglio per tre miliardi di euro dei finanziamenti alle spese correnti degli enti locali. La manovra di bilancio non è di proporzioni tanto drastiche da giustificare gli allarmismi dei sindaci di sinistra perché colpisce una quota dei bilanci comunali destinata a coprire esborsi non essenziali al funzionamento dell’attività amministrativa, come i contratti di consulenza, gli oneri di rappresentanza ed altri impegni di spesa accessori. Per questo le richieste di alcuni sindaci sono fuori misura, a cominciare da chi ha minacciato di ridurre gli autobus e spegnere i lampioni per continuare con chi ha addirittura pensato di rassegnare le proprie dimissioni. La scelta del governo di centrodestra è stata assunta partendo dal presupposto che per ogni bene o servizio offerto debba esserci un riscontro in termini di costi e utilità. Sottraendo il discorso dalla sfera tecnicistica della scienza delle finanze e riportandolo su un piano prettamente pratico questo sta a significare che coloro che pagano hanno diritto di avvantaggiarsi degli effetti della decisione. Anziché protestare si cerchi di amministrare e risolvere i problemi della collettività, quelli legati al mondo del lavoro, di quelle aziende che vogliono investire per assumere 120 giovani e non lo possono fare per non ben precisati motivi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here