Monteforte, discarica abusiva: assolto costruttore

0
753

Assolto dall’ accusa di deposito incontrollato di rifiuti anche speciali e per la realizzazione di una discarica  un costruttore settantatreenne di Monteforte Irpino, proprietario di un fondo oggetto di sequestro nel gennaio del 2020. Il costruttore doveva rispondere delle accuse davanti al giudice monocratico del Tribunale di Avellino Sonia Matarazzo, dopo la citazione diretta a giudizio firmata dalla Procura di Avellino. Molto probabilmente, per questo bisognera’ pero’ leggere le motivazioni, e’ passata la linea della difesa, rappresentata dal penalista Nicola D’Archi, per cui nell’ area erano depositati materiali relativi all’attivita’ di impresa.

Nel corso dell’istruttoria la difesa ha fatto emergere come all’interno dell’area in questione, quella di Via Aldo Moro per un estensione di circa 7000 metri quadrati, fossero stati ospitati anche mezzi dismessi dal Comune, un aspetto paradossale, considerato che il sequestro era stato eseguito dalla Polizia Municipale di Monteforte Irpino.

Il sequestro era stato anche cinvalidato dal Gip del Tribunale di Avellino, visto che l’area trasformata secondo la prospettazione accusatoria in discarica si trovava in una zona che e’ oggetto di vincolo cimiteriale. Da qui le contestazioni ed il processo, chiuso l’altro giorno con un’assoluzione.