Monteforte – Differenziata: Nappi presenta le novità di raccolta

0
3

Monteforte Irpino – Dal primo ottobre cambia la raccolta differenziata a Monteforte Irpino. Il sindaco Sergio Nappi ha predisposto la rimozione dalle strade dei cassoni e delle campane per avviare una raccolta differenziata spinta. “Purtroppo ci sono ancora alcuni nostri concittadini – spiega il primo cittadino – che ancora non realizzano la differenziata con criterio. Ecco perché stiamo rivedendo il piano in vigore nonostante il Comune abbia raggiunto il 70 per cento di raccolta e coronato Monteforte tra le realtà più adempienti”. Per quanto riguarda invece i rifiuti giacenti in strada Nappi spiega: “Non è un problema dell’amministrazione, ma del consorzio deputato alla rimozione. Quando i cassoni non riescono più a contenere i sacchetti, assistiamo allo spargimento di spazzatura per le strade. Ma questo è dovuto alla difficoltà che vive la realtà consortile”. Novità anche per quel che concerne lo smaltimento di rifiuti ingombranti. “Vogliamo evitare che vengano abbandonati, da cittadini poco civili, elettrodomestici in strada. Stiamo valutando la riapertura del sito di Breccelle per il deposito dei RAEE, i rifiuti di apparecchiature elettroniche ed elettriche. È ovvio che procederemo ad una disciplina dei conferimenti, a seconda delle varie fasce orarie, e alla sorveglianza del luogo in modo tale da evitare disagi”. Ma c’è di più. Al fine di rendere efficiente al massimo il servizio di raccolta e gestione dei rifiuti, il sindaco Nappi annuncia anche un punto di conferimento per gli inerti. “Stiamo pensando anche ad un procedimento per la raccolta degli inerti con lo scopo di offrire alla cittadinanza un servizio aggiuntivo che sia valido e rispondente alle esigenze di tutti”. Messe a punto le idee, l’amministrazione passerà ad informare capillarmente tutti i cittadini di Monteforte, dal centro abitato alle periferie e alle aree rurali. Una sorta di martellante campagna informativa per evitare che inconvenienti già subiti possano riproporsi nuovamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here