Santa Paolina – Tommariello D’Oro: domani la premiazione

0
2

Serata di gala, domani, al Passo Serra di Santa Paolina, con la terza edizione del premio Tommariello D’oro. Da un’idea dell’assessore provinciale Mino Gnerre e con la partecipazione attiva dell’associazione Serra Insieme, questa edizione è ancora più ricca di personaggi e di ospiti di prestigio, patrocinata dell’Ept di Avellino, dalla Provincia, dai comuni di Prata Principato Ultra, Montemiletto e Montefusco.
Il Tommariello D’Oro andrà al professore Carmine Malzoni mentre il Tommariello d’argento toccherà all’avellinese Antonio Laudati, Procuratore della Repubblica di Bari. Una tradizione di fine estate, ormai entrata a far parte del cartellone estivo irpino. Molti i personaggi famosi che questa sera saliranno sul palcoscenico di Passo Serra: Natalia Titova, Samuel Peron, Silvan, Sara Varoni, Nicola Canonico, Potito Starace e Gaetano Zampetti.
Durante la serata si esibirà l’orchestra di solisti del Conservatorio Cimarosa. A presentare la serata due ospiti d’eccezione: Gianfranco e Simona D’Angelo.
Saranno premiati, inoltre, con una targa d’argento, per il giornalismo: Gianni Porcelli giornalista Rai, Nicola Canonico protagonista dell’Isola dei famosi, mentre per la ricerca scientifica sarà premiato il professore Giovanni Capasso. Saranno numerose le autorità civili, politiche e militari presenti alla manifestazione a partire dall’on. Nicola Cosentino coordinatore regionale Pdl, il senatore Pasquale Viespoli, sottosegretario al Welfare, il presidente della Provincia di Avellino il senatore Cosimo Sibilia, l’on. Arturo Iannaccone, l’onorevole Francesco Pionati, segretario nazionale Alleanza di Centro e il consigliere regionale Pdl, Francesco D’Ercole, il Procuratore di Avellino Mario Aristide Romano, il vice questore Antonio Campolattano, il maggiore della Guardia di Finanza Lallo, l’intera giunta provinciale e i consiglieri provinciali di maggioranza e i sindaci dei paesi limitrofi. Lo scorso anno il Tommariello D’Oro era stato assegnato al vice presidente del Csm Nicola Mancino, mentre nella prima edizione era stato premiato il capo della polizia l’irpino, Antonio Manganelli. Per l’assessore Gnerre, il premio Tommariello D’oro, è grande motivo di orgoglio e di riconoscenza della nostra terra verso chi, per svariati motivi ha avuto successo fuori dall’ambito irpino, e si è distinto per operosità e professionalità. Appuntamento dunque a domani sera a partire dalle 20 con il premio Il Tommariello D’Oro a Serra di Santa Paolina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here