Mercogliano – Evangelista: “Dissesto finanziario? Non è colpa nostra”

0
49

Mercogliano – “Mai nascosti i debiti fuori bilancio”. Così l’Assessore all’Economato e alla Gestione Finanziaria Fabio Evangelista smorza ogni tono di polemica su una vicenda che preannuncia, per l’amministrazione Saccardo, un autunno a dir poco rovente. Sono in fase di accertamento, infatti, i passivi non previsti dal Documento Contabile. Solo in seguito ai dovuti riscontri, la questione sarà oggetto della prossima seduta di pubblica assise. “Politicamente – afferma Evangelista – non sono debiti da ascrivere alla gestione di Saccardo, ma alle passate amministrazioni che hanno lasciato in rosso le casse di Palazzo di Città. Noi ce ne assumiamo le responsabilità e tenteremo di ripianare le somme dovute secondo le disposizioni della Corte dei Conti. Una puntualizzazione, però, è d’obbligo. Questo deficit non ha alcuna dipendenza dall’attuale Bilancio. Le spese pubbliche condotte fino ad oggi dalla Giunta sono in perfetta linea con i programmi redatti al momento dell’insediamento del primo cittadino. Il nostro resoconto, approvato lo scorso maggio, non mostra alcuna lacuna tanto eclatante”. Pare che gran parte della somma complessiva del passivo sia da attribuire ad una prestigiosa opera pubblica messa in cantiere dalla scorsa amministrazione pre-Saccardo, ma mai andata in porto. “Dal canto nostro ci impegneremo ad estinguere il debito, ovviamente verificando la fondatezza dei pagamenti. Non temiamo il confronto diretto con gli esponenti della minoranza che ci accusano di manovre in sordina per quanto riguarda la gestione economica del Comune. Continueremo a svolgere il nostro lavoro alla luce del sole, il dissesto esiste e deve essere appianato”. Sterile o no, quindi, la provocazione del gruppo di minoranza ha colto del segno. “Dopo le necessarie verifiche dei conti in rosso non ci saranno mai più uscite così pesanti per progetti inutili. Dopo tutto, noi razionalizziamo la spesa pubblica e per questo nessuno può addossarci demeriti”. (Marianna Marrazzo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here