Mercato Avellino, Aliberti: “Distrutto un pezzo di storia della città”

Mercato Avellino, Aliberti: “Distrutto un pezzo di storia della città”

4 Settembre 2020

Bruno Aliberti, candidato della compagine Noi con Mastella, sposa la causa dei mercatari del comune di Avellino, che dalla sera alla mattina, si sono trovati impossibilitati a svolgere la loro attività in Piazzale degli Irpini. “È il momento di mettere fine a questa triste pagina del commercio della città di Avellino. L’Amministrazione Comunale ha dimostrato assoluta irresponsabilità in un momento di grave crisi economica e sociale. Il 15 settembre sarò in piazza a fianco dei commercianti ambulanti per testimoniare la nostra convinta solidarietà” . “Il mercato bisettimanale rappresenta un pezzo della storia di Avellino che si e’ deciso di cancellare dalla sera alla mattina. Spiace che il sindaco di Avellino non si renda conto che 300 famiglie sono in difficoltà considerato che hanno perso il lavoro da 9 mesi, senza ricevere ammortizzatori sociali in quanto partite iva”. “Eppure il sindaco di Avellino, sostenendo qualche suo candidato alle regionali, parla di lavoro e di sviluppo dimenticando che lui stesso con i suoi provvedimenti ha messo in crisi tanti piccoli imprenditori, aumentando la disoccupazione. Anche per queste ragioni chiediamo agli elettori di valutare attentamente uomini e programmi”.