Marchionne rilancia l’Alfa Romeo, i motori a Pratola Serra?

0
5

Sergio Marchionne, ad Auburn Hills, in Michigan, ha presentato il nuovo piano industriale 2014-2018 del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Le parole del CEO di FCA erano particolarmente attese soprattutto in relazione alle strategie future del marchio Alfa Romeo e, per l’Irpinia, rispetto all’evoluzione dei veicoli commerciali che vengono prodotti a Pratola Serra (anche per PSA) dove recentemente sono stati investiti 700 milioni di euro (e dove Marchionne ha voluto fare tappa nel suo giro ispettivo tra i siti produttivi di Fiat del centro sud).

Marchionne ha aperto il suo intervento sottolineando il momento storico che rappresenta un punto di rottura con il passato: “Oggi è il primo giorno di una nuova vita per Fiat Chrysler Automobiles. Non apriamo un nuovo capitolo, cominciamo a scrivere un nuovo libro”.
Per quanto riguarda i motori che spingeranno le nuove Alfa Romeo nei prossimi anni e che presumibilmente verranno prodotti alla Fga di Pratola Serra, troveremo i quattro cilindri benzina turbo con potenze tra 120 e 180 CV, che si incrementeranno tra 180 e 300 CV per le unità destinate ai modelli più sportivi. Il massimo delle performance lo garantirà un propulsore V6 da 400 CV con varianti potenziate superiori ai 500 CV. La gamma dei motori diesel invece sarà composta dalle unità quattro cilindri tra 120 e 200 CV e da quelle sei cilindri tra 250 e oltre 300 CV.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here