Manzo, si segue la pista della droga: tra i nuovi interrogatori anche persone che non hanno partecipato alla festa di Romina

0
3524

Caso Manzo, si segue la pista della droga: tra i nuovi interrogatori anche persone che non hanno partecipato alla festa di Romina, la figlia dell’uomo scomparso di casa dalla sera dell’8 gennaio 2021. Nei prossimi giorni, gli inquirenti convocheranno nuovi testimoni come persone informate sui fatti e che non presero parte al compleanno in casa Manzo. Seguendo la pista della droga, gli investigatori stanno arrivando a scoprire meandri bui che potrebbero incrociarsi sulla misteriosa fine che ha fatto il 71enne di Prata Principato Ultra.

Pare acclarato che il muratore pensionato, quella sera, abbia litigato con la figlia per questioni legate alla droga. Quindi va via di casa per fare cosa, per denunciare qualcosa che ha visto? Potrebbe essere questa l’ipotesi ma non è detto che la pista della droga cominci e finisca in casa Manzo. Quindi l’uomo avrebbe potuto pestare i piedi a qualcuno più in “alto” degli stessi ragazzi presenti quella sera alla festa di compleanno di Romina. Siamo ovviamente nel campo delle ipotesi che potrebbero però trovare conferma nei prossimi interrogatori.

Intanto giovedì mattina, l’avvocato Palmira Nigro che difende uno dei quattro indagati, Alfonso Russo, chiederà al Procuratore di Avellino che il suo assistito venga di nuovo ascoltato. Della vicenda domani sera tornerà ad occuparsene “Chi l’ha Visto” che ha intervistato, tra gli altri, anche Romina Manzo.

La ragazza appare molto amareggiata e provata. “Sono rimasta sola con mio fratello, mi sto rimboccando le maniche. Nonostante i forti pregiudizi che incontro perché sono indagata, ho trovato un lavoro e spero di tenermelo stretto”, dice.

“Più passa il tempo e più ho la consapevolezza che mio padre non c’è più e che aveva ragione su tante cose che mi diceva. Sto crescendo imparando a mie spese gli errori fatti. Ma spero che arriveremo ad una verità prima di tutto per mio padre e poi perché non è giusto che viva con questa macchia addosso di presunta colpevole”.

Al fianco di Romina l’avvocato Federica Renna, da sempre vicina alla ragazza, sicura che la posizione della sua assistita si chiarirà quanto prima.