Manzo, nelle ultime immagini visionate il momento della scomparsa: indagini ad una svolta

0
5445

Un’immagine, un frame. Che dura alcuni secondi e che mette in evidenza un particolare fondamentale: il particolare della svolta. Le ultime immagini dei sistemi di videsorveglianza, esaminate in queste ore in maniera certosina dagli investigatori, sono decisive. Emerge, in maniera abbastanza chiara, quello che è davvero successo la sera dell’8 gennaio del 2021 a Prata Principato Ultra, quando è scomparso il pensionato 71enne Domenico Manzo. Parliamo di un caso che – come si sa- sta tenendo con il fiato sospeso non solo la provincia di Avellino e che vede indagate quattro persone: la figlia di Domenico, Romina, Loredana Scannelli, Alfonso Russo e Pasqualina Lepore.

La prova che hanno in mano i carabinieri, sarebbe abbastanza schiacciante, ma gli inquirenti vogliono esserne certi. Per questo motivo, il video sarà inviato ad un reparto specializzato dei carabinieri stessi, a tecnici esperti del settore, affinché possano essere messi meglio in chiaro tutti i dettagli, per fugare ogni dubbio.

Sarebbe la prova “regina” che si attendeva e che inquadra i movimenti di più persone quella sera, compresi quelli di Mimì, proprio nel lasso di tempo che va dalle 21.50 alle 22, nei pressi dell’incrocio tra via Marconi e via dell’Annunziata, dove l’uomo è stato visto per l’ultima volta.

I movimenti di più persone e di alcune auto. Si riuscirebbe a ricostruire tutto l’accaduto. Il responso definitivo arriverà tra qualche giorno, a meno che prima qualcuno non decida di farsi avanti di sua spontanea volontà, evitando così di mettersi in guai ben peggiori.