Lunedì ad Avellino relazione annuale del Garante Campano dei detenuti

0
1174
Samuele Ciambriello

È in programma per lunedì 29 maggio 2023, alle ore 11:00, presso la Chiesa del Carmine di Avellino in Piazza del Popolo, la presentazione della Relazione annuale 2022 del Garante campano delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Samuele Ciambriello.

Dopo l’introduzione del Garante, hanno assicurato un loro intervento: il Sindaco di Avellino Gianluca Festa, il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Avellino Vincenzo D’Onofrio, il Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Avellino Maura Nicolina Perrotta, il Magistrato di Sorveglianza Francesca De Marinis, la Responsabile U.E.P.E. Avellino Barbara Salsano, il Responsabile Tutela della Salute in Carcere per l’ASL di Avellino Vittorio De Leo e il Garante dei diritti delle persone detenute e private della libertà personale della provincia di Avellino Carlo Mele.

Sono stati invitati altresì associazioni di volontariato, operatori dell’equipe educativo trattamentale, direttori penitenziari degli Istituti di pena della provincia di Avellino, operatori del comparto penitenziario, avvocati e il direttore della R.E.M.S. di San Nicola Baronia.

“La Relazione, elaborata in collaborazione con l’Osservatorio regionale sulla vita detentiva- spiega il Garante campano Ciambriello – descrive le attività da me svolte nella provincia di Avellino nel 2022, portando alla luce gli aspetti critici vissuti dalle persone private della libertà personale, ma anche le prassi positive di coloro che vivono reclusi. La questione emergente resta la presenza di tossicodipendenti, di sofferenti psichici, nonché la sproporzione tra la popolazione carceraria e il personale sanitario, in particolare per l’assenza di psichiatri”.