Lucchesi e Crispini piazzano il colpo: in arrivo Salgado e Stella

0
7

Il duo Lucchesi-Crispini, sta per piazzare un doppio colpo. L’attaccante cileno Mario Salgado e l’esterno offensivo Marco Stella il prossimo anno dovrebbero vestire la casacca biancoverde, l’operazione sembra essere in dirittura di arrivo. Mancherebbero davvero pochissimi dettagli per riuscire a portare i due all’ombra del Partenio. Avevano promesso l’arrivo di 8/9 rinforzi nel giro di pochi giorni e la partenza sembra essere sicuramente positiva, potenziando la rosa con due elementi dalle grandi qualità ed in cerca di rilancio nel campionato cadetto. L’attaccante sudamericano 26 anni è stato uno dei protagonisti del Foggia nello scorso torneo di serie C: 32 presenze e 12 goal all’attivo. ‘El Pescador’ è giunto in Italia nella stagione 2000-2001, a portarlo nel nostro paese il Brescia. Dopo l’ottima annata disputata in rossonero, la sgusciante punta vuole rimettersi in discussione in seconda serie. In cadetteria ha giocato con Verona, Ternana, Brescia ed Albinoleffe; la sua migliore stagione l’ha disputata in Umbria dove ha giocato 31 gare e gonfiato la rete sei volte. Gli irpini hanno battuto al fotofinish Grosseto e Frosinone. Stella, anche lui 26enne, lo scorso anno è stato inattivo. Tesserato per il Piacenza non è mai potuto scendere in campo per colpa di un brutto infortunio. In seguito agli esordi con il Pescara in C1 sei stagioni fa è passato alla società emiliana che l’ha ceduto prima all’Ascoli e poi nuovamente agli abruzzesi. Nel 2004-2005 il ritorno a casa con 3 partire disputate, 23 incontri la stagione successiva prima del crack. Il calciatore originario di Teramo doveva raggiungere il Taranto, ma alla chiamata dei lupi non ha saputo dire di no. Il mercato è all’ordine del giorno e per i rinforzi l’Avellino chiama anche il Torino. Contatti tra il Direttore Generale dei lupi Fabrizio Lucchesi e l’ex calciatore biancoverde Fabio Lupo, attualmente responsabile di mercato della formazione granata. Gli irpini sono a caccia di tasselli per il pacchetto arretrato ed avrebbero chiesto al sodalizio piemontese l’esperto Luigi Martinelli e Matteo Melara. L’obiettivo è quello di portare all’ombra del Partenio almeno uno dei due. Classe 70’ il primo nello scorso torneo in massima serie ha collezionato soltanto 4 gettoni. Una lunga esperienza nel campionato cadetto, dove ha vestito oltre alla casacca della formazione granata, le maglie di Siena, Alzano, Chievo ed Ascoli: 133 presenze collezionate in serie B e 2 goal all’attivo. Per il possente calciatore lombardo presenze in terza serie con Barletta, Trapani e Fiorenzuola. Classe 78’ il secondo, a gennaio dello scorso anno è stato ceduto in prestito all’Ascoli, dove ha inanellato 16 presenze; cresciuto calcisticamente nel Bologna è stato uno dei principali protagonisti della splendida cavalcata del Livorno dalla C1 alla A. Una operazione di certo non facile visto che la società del presidente Benigni vorrebbe riprendere il calciatore, che non disdegnerebbe assolutamente un ritorno in bianconero. In cambio al Toro potrebbe finire il giovane Diego Matarazzo. Il fantasista di Chiusano non è stato nemmeno convocato per la preparazione precampionato, nei prossimi giorni il procuratore dell’atleta Pasquale Gallo si incontrerà con il patron del sodalizio piemontese Cairo. Si attendono notizie da Arezzo per Luca Vigna, Ernesto Terra e Daniele Martinetti espressamente richiesti dall’allenatore toscano, così come Daniele Di Donato per il quale non è stato trovato un accordo. Sempre vivo l’interesse per il centravanti Salvatore Foti in comproprietà tra Udinese e Sampdoria. Per ottenere il giovane gioiello ex Under 17 la società irpina dovrà battere la concorrenza del Foggia. Sul fronte partenze diventa sempre più complicata la situazione di Simone Puleo, il sodalizio irpino vorrebbe cederlo all’Arezzo, ma il calciatore non ha alcuna intenzione di scendere in terza serie. Nel caso in cui non dovesse ricevere offerte a lui gradite potrebbe restare in Irpinia per firmare a gennaio con Modena, società interessata da tempo ad accaparrarsi i servigi dell’ex capitano che in questi giorni potrebbe legare la sua procura alla Zafra. Il nuovo Diesse in giornata incontrerà Alessio D’Andrea, Vincenzo Moretti e Raffale Biancolino per definirne il futuro. Secondo indiscrezioni, il sodalizio di Contrada Archi potrebbe prolungare la propria permanenza nel ritiro di San Severino Marche fino al prossimo 5 agosto, posticipando così la seconda parte del ritiro a Sturno.(di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here