A Monteverde e Conza della Campania la disabilità diventa… cultura

0
14

A Monteverde e Conza della Campania… l’invasione dei disabili, ‘Quando il disabile diventa cultura’. Una manifestazione che si snoderà il 26 e 27 luglio nei due comuni irpini e che nasce dal progetto “Un Paese Accessibile” giunto alla sua II edizione. La kermesse è nata grazie alla cooperazione di diversi Soggetti Istituzionali, tra cui l’Assessorato alle Politiche Sociali e l’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Avellino, il Comune di Monteverde, Istituzioni Scolastiche, il Consorzio dei Servizi Sociali “Alta Irpinia” di Lioni per l’ambito territoriale A2, alcune Pro Loco, il Forum dei Giovani e la Fondazione onlus “Insieme Per..” di Monteverde. Il successo riportato dalla manifestazione nella prima edizione e la positiva ricaduta registrata, sia in termini sociali che culturali, hanno spronato gli ideatori a riproporre la stessa per lanciare e realizzare, con il concorso della Regione Campania, anche in questo territorio, il Meeting Regionale delle diverseabilita’.

Motivazioni alla base del progetto
Il mondo della disabilità è una grande risorsa in movimento che reclama diritti, non assistenza. Il progetto si propone di essere una grande festa, una grande opportunità per riscoprire i disabili come cittadini attivi nelle vita sociale, economica e culturale delle nostre comunità.
Per i ragazzi e i rispettivi accompagnatori, che intendono pernottare in zona, gli enti responsabili del progetto stileranno una convenzioni con gli albergatori del territorio per garantire un servizio efficiente ad un prezzo accessibile. Ogni partners aderente al progetto ha dato secondo le proprie possibilità un valido contributo affinché lo stesso possa essere realizzato. Infatti, le Misericordie e altre associazioni assicureranno l’assistenza gratuita sul posto nelle due giornate di manifestazioni, provvedendo a proprie spese sia per il trasporto che per l’eventuale pernottamento.

Gli obiettivi
Abbattere le barriere architettoniche, rilanciare le energie e le capacità che subiscono continuamente limitazioni a causa di intoppi che non permettono a tutti di esprimersi in funzione alle potenzialità;
Abbattere la barriere mentali che limitano le potenzialità di ognuno, non permettono di far crescere se stessi e proiettano una visione delle situazioni non corrispondenti al vero;
Stabilire un contatto con la natura ed esprimere liberamente emozioni, sentimenti e valorizzare le singole individualità;
Analizzare modalità diverse di approccio nei rapporti interpersonali, partendo dalla valorizzazione del concetto di diversa abilità;
Acquisire la capacità creativa di “raccontare” e “raccontarsi” attraverso i canali verbali e non verbali;
Sviluppare la capacità di aggregazione all’interno di un contesto sociale diverso da quelli propriamente strutturati;
Vivere le relazioni interpersonali lasciando libero sfogo alle proprie attitudini, senza interferenze e intromissioni varie;
Apprezzare la propria diversità all’interno di un contesto adatto a costruire un’immagine di sé positiva;
Valorizzare le proprie capacità residue qualunque esse siano, lasciando libero sfogo ai propri sentimenti e stati d’animo;
Incoraggiare ed approfondire le capacità artistiche-espressive attraverso le tecniche psicomusicali del dialogo sonoro (ritmica – corporea – vocale);
Promuovere la conoscenza dei propri ritmi corporei: la sensibilità tattile, la motricità fine e l’uso della voce al fine di porre i ragazzi in una situazione di autostima, di riflessione e di controllo comportamentale e di conseguenza di capacità creativa.

Il Programma

26 luglio – Monteverde
ore 10,00: accoglienza dei ragazzi;
ore 10,30: attività ricreativa e ludica per socializzare e conoscersi;
ore 12,00: saluti da parte dell’autorità e di Simona Atzori;
ore12, 30: pranzo
ore 15, 00: divisione in gruppi per svolgere le varie attività;
visita ad una fattoria per osservare il ciclo di produzione dei formaggi, visita agli animali di alta e bassa corte, cagliata del latte, lavorazione della pasta;
visita ad una fattoria con cavalli – sperimentare un mini percorso ippico;
attività ricreative (animazione-musicali-canore).
ore 18,00: cena;
ore 20,00: spettacolo di danza con la ballerina Simona Atzori e corpo di ballo del Festival Dance di Pescara;
ore 21,00: “Il Grande Spettacolo dell’Acqua”.

27 luglio – Conza della Campania
ore 10,00: incontro presso l’oasi naturalistica di Conza della Campania (AV);
ore 10,30: saluti delle Autorità;
ore 10,30: incontro con Simona Atzori;
ore 12,30: pranzo;
ore 15, 00: escursione in canoa (diga di Conza);
attività ricreative (animazione-musicali-canore);
ore 18,00: rinfresco;
ore 20,00: concerto musicale de “I Sognatori” nella piazza di Conza della Campania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here