Litiga con l’ex moglie, con sé aveva un coltello a serramanico: tragedia evitata ad Avellino

0
1810

I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno tratto in arresto un 45enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile del reato di “Maltrattamenti in famiglia”.

I fatti si sono verificati nel primo pomeriggio di oggi nel capoluogo Irpino.

A seguito di comunicazione telefonica, una pattuglia della Sezione Operativa è immediatamente giunta presso l’abitazione dove era stata segnalata la presenza di un uomo che con insistenza bussava alla porta dell’appartamento dove vive la sua ex moglie, minacciandola al fine di farsi aprire.

Sul posto i Carabinieri notano l’esagitato uscire dal portone d’ingresso dell’abitazione.

Immediatamente bloccato, all’esito di perquisizione lo stesso è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico.

Il 45enne in diverse occasioni avrebbe posto in essere nei confronti della moglie reiterate azioni di maltrattamenti, anche in presenza del figlio minore.

Ma questa volta la vittima ha avuto la forza e il coraggio di riuscire a rompere il “muro del silenzio” e di rivolgersi ai Carabinieri, cercando supporto e aiuto.

Condotto in Caserma, è stato quindi tratto in arresto, a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino che ne ha disposto il trasferimento presso la Casa Circondariale “Bellizzi”.