Lite di rione Mazzini, misteriosa incursione nella casa dell’aggressore: indaga la polizia

0
3206

Misteriosa incursione, nella serata di ieri, nell’abitazione del giovane 23enne che avrebbe accoltellato un suo amico, di 28 anni, a rione Mazzini sabato mattina all’alba. Ad entrare nella casa del ragazzo, che si trova recluso nel carcere di Avellino, a rione San Tommaso, sarebbe stato il fratello gemello della vittima del grave episodio dell’altra sera, il quale è ricoverato in ospedale.

In quel momento, in casa, si trovava la sorella del 23enne ed una sua amica che, a quanto pare, sarebbe l’ex fidanzata del gemello del ragazzo aggredito sabato mattina. Il giovane avrebbe fatto ingresso nell’abitazione passando per il balcone. L’episodio è stato subito denunciato dalla sorella del 23enne attualmente recluso in carcere presso gli uffici della Questura di Avellino.

La polizia, ovviamente, sta indagando su quest’ultimo episodio, fatto inquietante a pochi giorni di distanza dall’accoltellamento di rione Mazzini. Domani mattina, intanto, per il 23enne – difeso dall’avvocato Antonella Zotti – ci sarà la convalida dell’arresto.