Lioni – Festa della Liberazione, tre giorni con Aita e Sodano

0
7

Lioni – È iniziata ieri con l’intervento di 3 fratelli e sorelle migranti l’undicesima Festa di Liberazione a Lioni. Voci, volti, testimonianze che hanno posto con grande determinazione la necessità dell’incontro e della contaminazione tra culture e popoli, hanno invocato una cittadinanza e una partecipazione non solo nel lavoro ma nella vita sociale delle nostre comunità. Oggi invece, a partire dalle 18.00, si parlerà del futuro e delle prospettive delle zone interne e dei piccoli comuni. Al dibattito parteciperà l’ex Assessore regionale all’Agricoltura on. Vincenzo Aita (eurodeputato del PRC), insieme a Emilio Ciotta (Assessore al Comune di Lioni) e ad altri amministratori locali irpini. Domani invece, alle 18.00, si discuterà del nuovo soggetto politico che sta nascendo nel nostro paese, la Sinistra Europea. Al dibattito interverrà il Segretario provinciale del PRC Gennaro M. Imbriano e il senatore Tommaso Sodano (Presidente Commissione Ambiente al Senato). “In questa tre giorni di Festa – dice Imbriano – i compagni e le compagne di Lioni intrecciano positivamente questioni di grande rilevanza politica. I migranti che raggiungono l’Italia e la nostra provincia con la speranza di costruirsi un futuro lontano dai loro paesi martoriati da guerre e fame. Senza dimenticare che, parallelamente, ci sono tanti giovani i irpini che come 30 anni fa sono costretti a fare le valigie per sfuggire alla disoccupazione, a lasciare questo pezzo di Mezzogiorno che non riesce ancora a darsi una prospettiva e a valorizzare intelligenze culture e territorio. La Sinistra Europea deve saper fare tutto questo, declinando con radicalità la questione dei diritti del lavoro del Mezzogiorno e della pace”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here