Lauro-L’opposizione protocolla le 7 dimissioni ma Bossone resta in sella

28 Dicembre 2005

Quello che doveva essere il giorno della verità si è rivelato l’ennesimo momento di empasse. Da una parte i sette dei nove consiglieri dimissionari protocollano la rinuncia, dall’altra il sindaco Vito Bossone è tutto intento a rinnovare il Consiglio comunale. La fascia tricolore lauretana non commenta l’iniziativa dei nove dissidenti. Si limita ad annunciare una nuova era per l’amministrazione da lui guidata. “Esiste la procedura della surroga – precisa Bossone – Criterio adottato già per quattro consiglieri (i due dimissionari Iovino e Daniele sostituiti da Gaetano Schiavone e Salvatore Mazzocca e i due firmatari di maggioranza, Adele Rega e Giovanni Rega ‘rimpiazzati’, per aver superato il numero di assenze giustificate in Consiglio, da Francesco Sepe e Florisa Siniscalchi, ndr) e che verrà impiegato anche per gli altri”. Come dire… ‘non era il caso di sbagliare’. E a niente sembrano servire i ricorsi dell’opposizione: “appelli vani” a procedure “non valide” e vizi di forma in riferimento alla convocazione del Consiglio comunale. “Il Prefetto prenderà atto delle dimissioni presentate – continua il sindaco – Dopodichè procederemo alle nuove surroghe. Lauro ha bisogno di gente propensa a lavorare. Di forze innovative che intendono costruire qualcosa di credibile per la comunità”. Insomma… meglio così? I ‘superstiti’ del tentato ‘colpo’ non hanno dubbi. E le parole del sindaco sembrano confermare: “Rinnoviamo il Consiglio”. Intanto è andata deserta l’assise del 27 in prima convocazione. Questa mattina alle ore 10.00 la riunione consiliare in seconda convocazione. Il braccio di ferro insomma continua. Da una parte i consiglieri che hanno tentato di “scalzare” Bossone e dall’altra il gruppo vicino al primo cittadino. Del caso Lauro, è stato investito il Prefetto, e non si escludono ulteriori colpi a sorpresa. (Di Marianna Morante)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.