La qualità ha il suo marchio, nasce “Qualità Partenio”: il lancio con l’assessore Marchiello e Luciano Pignataro

0
3342

Da oggi la qualità ha il suo marchio. L’ente regionale Parco del Partenio presenta l’iniziativa nata per promuovere le attività e le produzioni presenti nel proprio territorio attraverso la creazione di un marchio collettivo conforme alla normativa nazionale nonché comunitaria. Il marchio è proposto con l’obiettivo di contraddistinguere le produzioni di qualità e garantire l’origine e la natura di determinati prodotti, merci o servizi, attraverso la certificazione e un sistema di controllo. E’ stato stilato un apposito regolamento al quale attenersi per ottenere la certificazione “Qualità Partenio”.

L’obiettivo del marchio collettivo è di promuovere e sostenere le produzioni, le attività ed i servizi che sono realizzati all’interno della zona geografica identificata dal marchio stesso e che hanno come obiettivo il miglioramento della qualità ambientale, sociale ed economica delle risorse e dei processi produttivi dell’area.

“E’ l’ennesima sfida che intendiamo lanciare sempre nell’interesse del Parco – spiega il Presidente dell’ente Franco Iovino -. In questo modo puntiamo alla promozione del territorio e dei suoi prodotti ma anche a salvaguardare il patrimonio tradizionale, le produzioni tipiche e l’artigianato locale. Un altro obiettivo che ci poniamo è quello di incentivare l’imprenditoria e l’economia locale consentendo ai consumatori una immediata identificazione dei prodotti. Proveremo ad aumentare il livello qualitativo dell’offerta turistica e produttiva del territorio. Infine, obiettivo di non poco conto, puntiamo alla semplificazione delle attività di promozione attraverso un’immagine unitaria”.

Sono già diverse le aziende che hanno chiesto ed ottenuto il marchio “Qualità Partenio”. Martedì 24 maggio le imprese aderenti parteciperanno ad un momento di confronto organizzato dal Parco per lanciare ulteriormente il marchio. Saranno presenti con degli stand, previsti quindi momenti di degustazioni ed assaggi. Alle 17 si terrà un dibattito che sarà coordinato da Italo Santangelo, agronomo pubblicista. Parteciperanno il giornalista Luciano Pignataro e Maria Grazia Volpe dell’Istituto di Scienze dell’Alimentazione Cnr di Avellino. Interverrà anche l’assessore alle Attività Produttive della Regione Campania Antonio Marchiello. Previsti anche gli interventi di sindaci, del direttore dell’Istituto zooprofillatico del Mezzogiorno e delle associazioni di categoria.

Dopo il convegno ed i momenti di degustazione, nello splendido scenario dei giardini dell’Istituto Agrario “De Sanctis – D’Agostino” di Avellino (dove si terrà tutto l’evento), ci sarà l’esibizione del pianista Luis De Gennaro.