La banda della Polizia Penitenziaria rende omaggio all’agente ucciso dalla camorra

0
1205

AVELLA- Una sfilata nel centro di Avella da Piazza Municipio fino a Piazza Convento. Cosi’ ieri pomeriggio la Banda del Corpo della Polizia Penitenziaria ha voluto rendere omaggio alla memoria di due agenti della cittadina mandamentale scomparsi, cerimonia che ha visto despositare anche una corona, alla presenza del vicesindaco Anna Alaia. Come è noto, anche perché confermato da alcuni collaboratori di giustizia, tra cui il boss Prestieri di Secondigliano, Michele Gaglione era in servizio  al Centro Penitenziario di Napoli Secondigliano, il 7 agosto 1992 fu vittima di un attentato mentre, a bordo della propria autovettura, rientrava a casa.L’omicidio di Michele Gaglione fu un gesto ”simbolico” della criminalità organizzata per tentare di ammorbidire il trattamento verso i detenuti sottoposti al regime art. 41 bis. Qualche giorno fa proprio alla memoria dell’agente caduto in servizio e’ stata intitolata la Casa circondariale di Benevento, con una cerimonia svolta alla presenza di autorità locali e giudiziarie della città e dei familiari del poliziotto penitenziario, è intervenuto il capo del Dap Giovanni Russo.