Irpinia – Ritardi nella differenziata: ‘colpa’ dei Comuni

9 Novembre 2005

Differenziata, l’Irpinia si divide. A quasi un mese dall’ordinanza firmata dal Presidente della Provincia, Alberta De Simone, che disponeva a partire dal 15 ottobre l’avvio da parte dei Comuni della raccolta separata (secco/umido), gran parte dei centri della provincia è ancora ferma al palo. Troppi ancora i Comuni irpini che non hanno attivato il servizio. Troppi quelli che non hanno ancora predisposto la relativa regolamentazione all’interno dei propri territori per rendere funzionale e attiva l’Ordinanza della Provincia. L’obiettivo era duplice: ridurre i tempi di trattamento dei rifiuti da conferire al Cdr e in discarica (nonché i costi) e eliminare l’accumulo degli stessi lungo le strade. Ma l’Irpinia dei rifiuti, stavolta, deve fare i conti con la lungaggine di alcune amministrazioni e l’indolenza di qualche sindaco. E se da una parte Palazzo Caracciolo sottolinea la tempestiva campagna di informazione e l’attivazione di un call-center informativo, dall’altra qualche fascia tricolore lamenta tempi stretti e frettolosi che non hanno consentito di rendere operativo il servizio nella data stabilita. Sta di fatto che l’Ente di piazza Libertà ha provveduto in tempo utile alla distribuzione di bio-pattumiere a tutte le utenze della provincia e ha previsto azioni di sostegno e premialità per i Comuni che si distingueranno per la razionalizzazione dei processi di smaltimento dei rifiuti. Un modo per contrastare l’emergenza -dalla quale la provincia di Avellino sembra non saper uscire- ed elevare il livello di tutela della salute e dell’ambiente. Per qualcuno un’iniziativa del tutto illusoria, dove lo ‘sforzo’ non porterà ‘guadagno’. Per altri un primo passo verso una gestione più attenta e razionale del territorio. Basterebbe solo una maggiore collaborazione da parte degli amministratori. Chissà che non prendano spunto dai più piccoli… già ‘ferrati’ in tema di differenziata. (di Marianna Morante)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.