Irisbus/ D’Agostino: “Governo traduca in fatti concreti”

14 Ottobre 2013

“E’ una buona notizia quella che arriva dalla riunione con le parti sociali tenuta stamattina al ministero dello Sviluppo Economico sul caso della Irisbus di Valle Ufita. La manifestazione d’interesse per l’acquisto dello stabilimento, da parte di due società – di cui una italiana – che operano nel settore a livello internazionale, apre intanto la strada alla cassintegrazione in deroga e fa rientrare, per ora, la procedura di mobilità avviata nei giorni scorsi per oltre 350 dipendenti. Adesso, a maggior ragione, é indispensabile che il Governo traduca in atti concreti l’impegno assunto di finanziare il Piano autobus, cogliendo in tal modo un triplice obiettivo: la modernizzazione, anche in termini ecologici, di una parco autoveicoli decisamente obsoleto e rischioso per la sicurezza pubblica; il rilancio dell’unico stabilimento italiano di settore tecnologicamente competitivo sul piano europeo; il salvataggio di un numero consistente di posti di lavoro in una fase drammatica per i livelli di disoccupazione che si registrano soprattutto nel Mezzogiorno d’Italia ed in modo particolare in Campania. In questo senso, in vista dell’incontro programmato per giovedì, assieme agli altri parlamentari di Scelta Civica eletti in Campania, chiederò al presidente Monti di farsi interprete presso il Governo della necessità di accelerare al massimo le decisioni operative a sostegno della vicenda Irisbus”. E’ la nota di Angelo D’Agostino di Scelta Civica.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.