Inquinamento del Sarno, denunciate 14 persone tra Solofra e provincia di Salerno

Inquinamento del Sarno, denunciate 14 persone tra Solofra e provincia di Salerno

22 Agosto 2020

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale, nell’ambito di indagini sull’inquinamento del fiume Sarno, hanno denunciato 14 persone.

Dopo un controllo ad una conceria di Solofra e, successivamente, ad una società della provincia di Salerno che opera nel settore dello smaltimento dei rifiuti, i militari hanno scoperto che i rispettivi proprietari, nelle rispettive qualità e in concorso tra loro, hanno redatto rapporti di prova di rifiuti in base a campionamenti eseguiti in violazione di norme e assegnando un Codice Europeo Rifiuti in base a campioni non rappresentativi.

Quindi, sulla scorta di tali certificazioni, hanno smaltito illecitamente rifiuti costituiti da imballaggi contaminati da sostanze pericolose, facendoli passare per rifiuti non pericolosi.

Parliamo di imballaggi e/o contenitori, resi rifiuti pericolosi in quanto contaminati da sostanze chimiche utilizzate per la lavorazione delle pelli.

Inoltre, presso la società per lo smaltimento dei rifiuti, i carabinieri hanno scoperto lo stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non, in area non autorizzata a tale scopo, ovvero in difformità al titolo autorizzativo rilasciato dall’ente competente.