Imbriano: “Al via il processo riorganizzativo della Federazione”

0
2

Aellino – Prc: si riunisce domani, alle ore 17.00 presso la sede della federazione, il Comitato Politico Provinciale. Al centro della discussione e della relazione del Segretario provinciale Gennaro M. Imbriano, il percorso costitutivo della Sinistra Europea e la riorganizzazione di Rifondazione in Irpinia. Ma anche l’impegno contro la privatizzazione dell’acqua, il lancio della raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per l’acqua pubblica. E poi il lavoro di Rifondazione sulla Finanziaria regionale, col successo del rifinanziamento del Reddito di cittadinanza e l’opposizione alla introduzione dei ticket sanitari. E ancora. Le iniziative a cui sta lavorando il partito di Bertinotti in Irpinia, sulla democrazia partecipata a Villamaina e sui diritti civili in occasione del Candelora-day.

“Rifondazione -dice Imbriano- in Irpinia ha superato una fase difficile durata per diversi anni. Oggi aumentano i nostri circoli, si rafforza la presenza sui territori e negli Enti locali, crescono gli iscritti e i consensi che raccoglie il Prc. Naturalmente scontiamo ancora i pesanti limiti che abbiamo ereditato, ma ora ci sono tutte le condizioni per far compiere a Rifondazione quell’ulteriore e significativo salto in avanti di cui abbiamo bisogno. In quest’ottica va letto lo sforzo organizzativo che stiamo mettendo in campo: prima la tre giorni di attivi territoriali, il Comitato Politico del 7 gennaio, poi la Conferenza di Organizzazione che dall’1 al 18 febbraio investirà tutti i circoli. Abbiamo avviato un serio processo riorganizzativo della Federazione, che va nella direzione di un allargamento del gruppo dirigente e di un maggiore coinvolgimento dei compagni e delle compagne in un lavoro politico collettivo. Intendiamo compiere ogni sforzo – conclude Imbriano – per provare a determinare un rinnovato impegno politico all’interno dei Circoli e sui territori. È dai Circoli, spazi democratici aperti alle comunità, che occorre praticare una nuova idea della politica e il nostro essere comunisti oggi. Solo così possiamo affrontare le sfide che abbiamo di fronte. Solo così si può provare a recuperare la scissione tra politica e società”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here