Il Santuario di Montevergine e quello di Pompei collegati da una ciclovia: il progetto del Parco del Partenio vicino alla sua concretizzazione

0
2450

La ciclovia di collegamento tra il Santuario di Montevergine e quello di Pompei diventa sempre di più una realtà concreta. L’iniziativa si collega alla dismissione della ferrovia Torre Annunziata – Cancello (già parzialmente in corso di trasformazione in pista ciclopedonale) al fine di creare una greenway. Un progetto importante e lungimirante che vede in prima linea l’ente regionale Parco del Partenio.

Il presidente Francesco Iovino ha incassato il via libera del Comune di Nola, al termine di un incontro con il sindaco Carlo Bonauro, il vicesindaco Giuseppe Tudisco e l’assessore alla Mobilità Raffaele Giugliano. Nella città dei Gigli si è discusso dell’adesione, da parte dell’amministrazione comunale, al Protocollo d’intesa, che vede insieme comuni della provincia di Napoli e Avellino per realizzare la ciclovia sul tratto dismesso delle Ferrovie che unirà i due principali santuari mariani della Campania: Montevergine e Pompei.

Dopo Mercogliano, San Felice a Cancello, Somma e Ottaviano, arriverà anche il sì dell’amministrazione Bonauro, che ha già garantito il via libera alla ratifica del Protocollo, con un percorso che passerà al vaglio dell’esecutivo cittadino. Una porzione del territorio nolano che sarà recuperata grazie al progetto ripreso dal presidente del Parco Iovino. L’ente ha già ottenuto il finanziamento da parte della Regione Campania di uno studio di fattibilità, per accertare la sussistenza, sia dei presupposti tecnici, sia l’utilità socio-economica, per la realizzazione della ciclovia di collegamento tra il Santuario di Montevergine e quello di Pompei.

Apprezzamento per la piena disponibilità da parte dell’amministrazione comunale di Nola è stato espresso dal presidente Iovino: “Ho riscontrato immediatamente una piena sintonia ed un grande entusiasmo sulla realizzazione del progetto da parte del sindaco e degli assessori. Un percorso reso più facile dalla sensibilità e dalla volontà di fare manifestata dalla giunta di Nola. Ora procediamo spediti per giungere alla definizione del progetto da candidare al finanziamento”.