Ieri l’incontro con il Ministro Fratin all’ITS Ermete di Avellino

0
748

Il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, ha incontrato ieri gli studenti, i docenti, la presidenza, la dirigenza e il coordinamento dell’Istituto Tecnico Superiore Academy Ermete. Il Ministro, in visita in Irpinia, ha fatto tappa all’Istituto di Avellino, una delle 17 eccellenze presenti in Italia, che forma tecnici altamente specializzati nel campo energetico.

“Gli ITS sono una grande sfida nazionale, in particolare quelli del settore energia” – ha avuto modo di sottolineare Pichetto Fratin. Una convinzione, quella del Ministro, fondata su un dato purtroppo evidente qual è quello del cambiamento climatico in atto e dei rischi conseguenti “di perdere biodiversità e di veder crescere il livello di inquinamento”. Proprio sull’inquinamento – ha osservato il membro dell’Esecutivo – si può intervenire in maniera incisiva, utilizzando “il veicolo energetico”, che è il primo ‘veicolo’ ambientale”. Necessario agire – ha rimarcato – limitando al massimo le emissioni che innalzano i livelli di inquinamento. Intensa l’interlocuzione con gli studenti che, proprio sulla questione ambientale, hanno posto al Ministro una serie di domande incentrate, in larga parte, sulla assenza di un’educazione alla sostenibilità nei programmi di insegnamento degli istituti scolastici di primo e secondo grado.

Presenti all’incontro il Dipartimento di Fisica dell’Università di Salerno, il Comitato Tecnico Scientifico e alcune aziende operanti nel campo energetico. Queste ultime hanno avuto modo di evidenziare al Ministro la funzionalità dell’ITS ‘Ermete’ nell’assicurare personale adeguatamente formato e immediatamente inseribile nel ciclo produttivo. Secondo l’ultimo rapporto pubblicato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, l’87% degli studenti ha trovato lavoro entro un anno dal conseguimento del diploma. Di questi ben il 93,8% ha trovato lavoro in un settore coerente con il percorso di studio frequentato.

L’ITS Academy Ermete ha recentemente bandito sei percorsi di studio del tutto gratuiti. Gli studenti che accederanno ai vari percorsi, tutti di durata biennale, riceveranno una borsa di studio fino a 12mila euro e avranno la possibilità di iscriversi, previa integrazione di crediti formativi, direttamente al terzo e ultimo anno del Corso di laurea triennale in Ingegneria gestionale.