I cittadini di Avellino interpellati da “Il Sole 24 Ore” bocciano Festa. E’ tra i peggiori sindaci d’Italia

1
12

Alfredo Picariello – I cittadini di Avellino interpellati da “Il Sole 24 Ore” bocciano il sindaco. Festa tra i peggiori d’Italia. Per la consueta, annuale, “Goverance Poll dei sindaci”, i giornalisti del più importante quotidiano economico italiano, hanno posto agli avellinesi la seguente domanda: “Le chiedo un giudizio complessivo sull’operato del sindaco. Se domani ci fossero le elezioni comunali, lei voterebbe a favore o contro l’attuale sindaco”.

Per il “nostro” primo cittadino si apre un baratro. Gianluca Festa, infatti, è al 100mo posto su 105. Una debacle: è passato dal 51,8% dei consensi ottenuti il giorno del ballottaggio, al 41,0%, ben 10,8 punti in meno in percentuale in poco più di 24 mesi. Festa conferma il trend dei sindaci del Sud. Infatti, il termometro della popolarità dei sindaci evidenzia, nel confronto tra il 2021 e il giorno delle elezioni, due gruppi di situazioni critiche. Il primo è quello dei sindaci delle grandi città del Sud alle prese con conti in dissesto e paralisi amministrative: agli ultimi tre posti della graduatoria delle 105 città capoluogo ci sono infatti Salvo Pogliese (Catania, 30% dei consensi), Luigi De Magistris (Napoli, 35%) e Leoluca Orlando (Palermo, 39%).

L’altro fronte traballante è, più in generale, quello delle metropoli: Dario Nardella (Firenze, 57%) e Virginio Merola (Bologna, 54,6%) continuano a cavarsela egregiamente, ma Beppe Sala (Milano) si ferma per la prima volta sotto al 50% occupando un opaco 81° posto (-2,7%), mentre le sindache Cinque Stelle Virginia Raggi (Roma) e Chiara Appendino (Torino) coabitano alla casella numero 94 con il 43% di gradimento, con la Raggi che cala del 24,2% e l’Appendino dell’11,6%.

Il logorio amministrativo – che, per esempio, ha colpito in pieno Federico Pizzarotti (Parma, 97° posto) allontanandolo dalle prime posizioni occupate qualche anno fa – non intacca il favore di Clemente Mastella (Benevento), che arriva alla fine del primo mandato da sindaco con un solido 59,5%. Le difficoltà della vita amministrativa possono essere rapidamente fatali anche per gli outsider: lo dimostra la caduta libera – dal secondo al 22° posto in un solo anno – delle quotazioni di Cateno De Luca (Messina).

Sul sito del Sole 24 Ore da lunedì mattina saranno disponibili le mappe interattive sull’indice di gradimento dei Presidenti di regione http://s24ore.it/presidenti e dei Sindaci http://s24ore.it/sindaci

1 COMMENT

Comments are closed.