Grottolella, Grossi: “Opere pubbliche finanziate per merito della vecchia amministrazione”

0
3

Si riporta integralmente la nota di Marco Grossi, capogruppo Noi per Grottolella.              

Nell’ultimo consiglio comunale, come gruppo di minoranza abbiamo manifestato, per l’ennesima volta, la nostra contentezza visto la imminente inaugurazione del Campo Sportivo, e la ripresa dei lavori a Via Umberto I, come abbiamo sempre affermato, insieme ai miei colleghi Spagnuolo e Magliacane , a noi interessa che il nostro paese possa crescere e progredire ,  infatti noi ci auguriamo che anche i lavori a Pozzo del Sale possano giungere a completamento, cosi come la biblioteca comunale e il palazzetto dello sport. Detto ciò, occorre fare un po’ di chiarezza,  visto che i cittadini hanno il diritto di essere informati correttamente. Tutte le opere sopra citate, o meglio i progetti relativi ad esse, sono state presentate dal 2009 al 2014 con l’amministrazione guidata dal geometra Antonio Spiniello, alcuni progetti sono giunti a finanziamento dopo la scadenza del mandato, ma in ogni cosa sono state finanziate nei tempi previsti per iniziare i lavori e completarle, come ad esempio la 332 per Via Umberto I , le fogne bianche a Pozzo del Sale. La stessa cosa dicasi per la biblioteca comunale finanziata grazie ad un progetto partito e portato avanti dall’ex assessore Peppino Magliacane. Il finanziamento della famosa area P.I.P. argomento tanto caro alla ex minoranza, e ora finito del dimenticatoi, ma l’opera è stata finanziata anche questa.

Per quanto gli impianti sportivi, il progetto relativo al  campo di calcio giunse a finanziamento del Marzo 2010, e solo per colpa dei vincoli europei, primo fra tutto il famoso PATTO DI STABILITA’, non ha permesso la conclusione dei lavori negli precedenti. Della vicenda del palazzo dello sport, è noto a tutti che l’amministrazione Spiniello, pur di finire l’opera, decise con lungimiranza un mutuo per completare i restanti lavori dell’opera. E ognuno di questi progetti furono  seguiti  con grande attenzione soprattutto dai compenti dell’allora Giunta Liborio Maglio e Giuseppe Maglicane, i quali hanno dedicato tempo e anima a questi progetti, insieme agli ex consiglieri Morante, Tuccia, e Di Rienzo, sotto la guida dell’ex Sindaco Spiniello.

Dunque a conti fatti l’ex Sindaco Spiniello e la sua Giunta e consiglieri, hanno rimasto al paese opere pubbliche finanziate per quasi 6 milioni di euro, qualcuno provi a smentire questi dati e questi numeri . Ovviamente ci auguriamo che nulla venga perduto e che ogni opera venga completata per il bene del paese, ma occorreva ricostruire i fatti e le vicende nel senso della chiarezza e della verità storica,   evitando che qualcuno possa raccontare cose non corrispondenti al vero su queste vicende, solo per conquistare il favore dei cittadini per le prossime elezioni, quindi è opportuno che alcuni esponenti della attuale maggioranza, evitino di prendersi ingiusti meriti o complimenti per il lavoro svolto da altri in precedenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here