Gli italiani scelgono le carte, no al cash

0
1295

Negli ultimi anni, il panorama dei pagamenti in Italia ha subito una notevole trasformazione. Sempre più italiani stanno abbandonando l’uso dei contanti a favore delle carte di credito e debito. Questo cambiamento di tendenza è stato guidato da una serie di motivi, tra cui l’accessibilità e la sicurezza associate all’uso delle carte.

Le carte di pagamento, inoltre, agevolano il pagamento rendendo tutto più veloce soprattutto quando quest’ultimo dev’essere effettuato online. Ormai la maggior parte delle nostre attività quotidiane avviene su internet, e non ci riferiamo solo agli acquisti online.

Anche il divertimento e lo svago vengono vissuti attraverso piattaforme come pokerstars casino o siti simili, e avere la possibilità di sentirsi sicuri durante i propri pagamenti è una caratteristica che sempre più italiani stanno cercando.

L’incremento dei pagamenti con carta

I dati statistici indicano chiaramente un aumento significativo nell’uso delle carte di pagamento in Italia. Nel primo semestre del 2023, i pagamenti digitali hanno quasi raggiunto il livello dei pagamenti in contanti, registrando una crescita del 13%. Questo incremento ha portato i pagamenti senza contanti, noti anche come “cashless”, a toccare la cifra di 206 miliardi di euro.

Questo dato parziale indica una tendenza che potrebbe portare a un totale di 440 miliardi di euro entro la fine dell’anno. Questo quadro emergente proviene dall’ultimo rapporto dell’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano. Si tratta di dati, dunque, in continuo aumento ed aggiornamento che testimoniano la crescente preferenza degli italiani per il pagamento con carta.

Ci sono diverse ragioni dietro a questa transizione verso i pagamenti con carta. Prima di tutto, come accennato poco sopra, l’uso delle carte di pagamento è estremamente conveniente. Possono essere utilizzate in una vasta gamma di situazioni, dai negozi fisici alle transazioni online, rendendo i pagamenti più semplici e veloci.

Ancora, utilizzare le carte permette una migliore tracciabilità delle transazioni, il che può essere utile per il monitoraggio delle spese e la tenuta dei registri finanziari. Molte carte di credito offrono programmi di ricompense, come punti fedeltà o cashback, che incentivano ulteriormente l’uso delle carte.

La sicurezza delle carte di pagamento

Sempre più italiani preferiscono le carte per la sicurezza che quest’ultime garantiscono. I dati personali e finanziari sono meglio protetti rispetto ai pagamenti in contanti. Inoltre, le banche e le società di carte di credito offrono protezione contro frodi e transazioni non autorizzate.

Le moderne carte di credito e debito sono dotate di numerosi strati di protezione, tra cui la crittografia dei dati, i codici PIN e le tecnologie anti-frode avanzate. In caso di smarrimento o furto della carta, è possibile bloccarla immediatamente per evitare transazioni non autorizzate.

Inoltre, i pagamenti con carta online offrono un ulteriore livello di sicurezza grazie all’autenticazione a due fattori e alle misure di sicurezza informatica implementate dai provider di servizi di pagamento.

Dunque, sono la convenienza e, soprattutto, la sicurezza associata all’uso delle carte di pagamento che hanno spinto gli italiani a preferirle ai contanti. Mentre la tecnologia continua a evolversi, è probabile che l’adozione delle carte continui a crescere, garantendo una maggiore protezione finanziaria e una maggiore comodità per i consumatori.