Giudice di Pace a Caserma Litto, gli avvocati avellinesi fanno da “soli”

0
990

Giudice di Pace a Caserma Litto, gli avvocati avellinesi fanno da “soli”. In mancanza di notizie ed aggiornamenti da parte del sindaco del capoluogo irpino, Gianluca Festa, i professionisti hanno deciso di muoversi in maniera autonoma.

Proprio questa mattina, l’Ordine degli Avvocati di Avellino e la Camera Penale, hanno fatto partire una richiesta formale di incontro al presidente dell’amministrazione provinciale, Rino Buonopane. E’ la Provincia, come si sa, l’ente proprietario dell’immobile di Caserma Litto ubicato al Corso Vittorio Emanuele.

Una parte dell’immobile potrebbe ospitare il giudice di Pace? E’ questa la domanda che si pongono gli avvocati, alla luce della questione che si è aperta negli ultimi mesi. Il sindaco Festa, infatti, ha deciso di voler trasferire gli uffici del Comune di Avellino da piazza del Popolo nella storica sede del Municipio, palazzo De Peruta, che attualmente ospita il giudice di Pace.

Sono previsti dei lavori di ristrutturazione dell’edificio di via Mancini, quindi tra poche settimane il giudice di Pace deve, per forza di cose, traslocare. Festa aveva ipotizzato inzialmente, come sede del giudice di Pace, il convento di San Generoso, in via Francesco Tedesco. Il che comporterebbe lo spostamento dei vigili urbani a piazza del Popolo.

L’ipotesi non piace né ai caschi bianchi e nemmeno agli avvocati. Proprio per questo motivo, in un incontro di due settimane fa, il sindaco aveva detto agli avvocati che avrebbe chiesto formalmente al presidente della Provincia, l’utilizzo di una parte di caserma Litto per il giudice di Pace.

Il tempo sembra essere passato invano, gli avvocati non hanno ricevuto nessuna notizia dall’amministrazione comunale. Così, hanno deciso di agire in prima persona. Ora si attendono notizie da palazzo Caracciolo.