I giovani della lista Radici: noi “ragazzi di strada”? È vero, perché amiamo Moschiano

0
1817
Moschiano_giovani_Radici

MOSCHIANO- “Ci hanno definito i “ragazzi di strada”. Hanno ragione. Perchè noi siamo orgogliosi di essere nati per le strade di questo paese, siamo attaccati alla nostre radici, che hanno dato il nome anche alla nostra lista. Sì, siamo “ragazzi di strada” e conosciamo e amiamo ogni pezzo di questo paese e non viviamo la quotidianità di Moschiano ogni 5 anni”.

Antonio Cava, 21 anni, il più giovane della squadra di “Radici”, insieme a Giuseppe Daniele, che di anni ne ha solo due in più e anche le quote “rosa” della lista guidata dall’ex sindaco Rosario Addeo, Enza Dalia e Maria Carbone, rispondono così alle voci e alle tesi per cui sarebbero ragazzi senza esperienza.

Così ribaltando in un concetto positivo quello che poteva essere un argomento, il condizionale e’ d’obbligo perché la critica non è stata espressa pubblicamente, usato per sminuire la loro partecipazione alle amministrative dell’otto e nove giugno prossimi. E non hanno dubbi: “La vera ventata di freschezza in questa campagna elettorale siamo noi”. Anche perché sulla partecipazione dei giovani hanno le idee chiare: “Per anni abbiamo sempre sentito che bisogna aiutare i giovani, parlano dei giovani per tutta la campagna elettorale, di fargli spazio.

Ci chiediamo: se non abbiamo la possibilità di fare esperienza, come vogliono che cresciamo alla fine?. Noi ci sediamo al tavolo dove si parla di idee e di progetti non delle altre persone”. Perché i giovani della lista guidata da Rosario Addeo hanno le idee chiare sulla loro partecipazione alla vita pubblica: “Siamo sempre stati spettatori e stavolta ci mettiamo la faccia direttamente e abbiamo deciso di diventare i protagonisti”. La parola d’ordine per loro resta il “rinnovamento”. Perché dall’altra parte, come hanno voluto rimarcare: “con noi la musica puo’ cambiare veramente”.