Giallo di Mimì, si segue una pista ben precisa: convocato di nuovo in Procura uno degli indagati

0
3488

Giallo di Mimì, si segue una pista ben precisa: convocato di nuovo in Procura uno degli indagati. Mercoledì prossimo Alfonso Russo sarà ascoltato ancora una volta. Gli inquirenti vogliono vederci chiaro su quanto accaduto la sera dell’8 gennaio 2021. Il giovane, ex fidanzato di Loredana Scannelli (accusata di concorso in sequestro di persona), deve rispondere di favoreggiamento e false dichiarazioni.

Russo mercoledì salirà di nuovo le scale della Procura accompagnato dal suo legale di fiducia, l’avvocato Serena Luce. Lo aspetta un interrogatorio che si prevede lungo e, molto probabilmente, chiarificatore. E’ uno dei tre indagati per la scomparsa di Domenico Manzo. Oltre lui e la Scannelli, come si sa, è indagata anche la figlia del 71enne, Romina Manzo, per sequestro di persona.

Intanto gli inquirenti stanno passando al setaccio numerose telecamere presenti a Prata, di proprietà sia di privati sia di esercenti o di imprenditori. Da una delle telecamere di un’abitazione privata di via Marconi, zona stazione, all’incrocio tra questa strada e quella che porta alla basilica dell’Annunziata, gli investigatori hanno notato movimenti sospetti che, poi, li hanno condotti ad effettuare nuove ricerche venerdì scorso.

Da altre telecamere a supporto di quella panoramica di via Marconi, si riescono a notare ed individuare le auto sospette. Grazie a queste telecamere si notano tutte le auto con le relative targhe che passano nell’ora della scomparsa di Manzo.

Per questo motivo, gli inquirenti stanno convocando tutte le persone che sono transitate in quelle zone la sera dell’8 gennaio. Con ogni probabilità, anche quelle degli indagati.