Furto di un furgone, la Polizia identifica e denuncia tre stranieri ad Avellino

0
1185

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Avellino ha denunciato alla Procura della Repubblica due cittadini di nazionalità marocchina, rispettivamente di anni 43 e 49, e una donna di nazionalità moldava, di anni 42, ritenuti responsabili, in concorso, di furto di veicolo.

Al rintraccio e identificazione dei soggetti si è giunti a seguito di una segnalazione telefonica pervenuta al 113, il cui l’interlocutore ha segnalato la presenza, nel parcheggio di una palazzina sita nella limitrofa periferia cittadina, di un furgone rubato i cui occupanti risultavano ancora presenti all’interno del suddetto stabile. Nella circostanza gli Agenti di Polizia, recatisi sul posto, hanno acclarato la presenza del veicolo che presentava un finestrino rotto nonché l’impianto di messa in moto manomesso. Dopo aver accertato che il furgone, di proprietà di una ditta adibita al trasporto di generi alimentari, era stato rubato a Caserta, gli operatori hanno individuato l’appartamento segnalato nel quale erano presenti i soggetti precedentemente segnalati.

A seguito di perquisizione è stato rinvenuto uno zaino con svariati arnesi atti allo scasso che erano stati adoperati sia per il furto del furgone anche per precedenti furti. Condotti in Questura, a seguito degli accertamenti di rito, dai quali sono emersi numerosi precedenti specifici per furto, i tre sono stati denunciati in stato di libertà.

La 42enne inoltre è risultata essere inottemperante al decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Caserta e contestuale Ordine del Questore di lasciare l’Italia, per cui si è proceduto all’immediata espulsione dal territorio nazionale con accompagnamento alla frontiera .