FT/Eccellenza – Eclanese, tripudio salvezza: Garzone firma l’impresa

0
3

Guarda la fotogallery del match

Eccellenza – Una stoica Eclanese espugna Capaccio e conquista un’insperata salvezza. Prestazione superba quella degli uomini gialloblu, che hanno colpito nel primo tempo supplementare con la stilettata di Garzone. Un vero e proprio miracolo da parte del tecnico Franco Iannuzzi che ha traghettato i suoi fino in fondo all’obiettivo finale. Un’altra impresa nel ricordo dell’indimenticato patron Ettore Sirignano, che ha spinto dall’alto la sua squadra nella scalata alla permanenza nella categoria.

La presentazione del match. Iannuzzi si affida ad un inedito 3-5-2 per cercare l’impresa salvezza. In avanti Ruggiero alle spalle di Squitieri, mentre in difesa il baby Giuseppe Salierno agisce al fianco di Capossela e Villacaro. Granozi faro di centrocampo. Calpazio col 4-3-2-1: Forlano e D’Angelo larghi a sostegno dell’unica punta De Cesare.

Primo tempo. Squadre contratte in avvio, complice la posta in palio. L’Eclanese prova ad imporre il proprio gioco, ma lo fa in maniera poco limpida consentendo alla Calpazio di montare la guardia sul risultato senza troppi affanni. Il primo acuto al 24′ è di marca gialloblu: Buonfiglio arriva sul fondo e mette il pallone sotto porta dove né Vecchione né Squitieri però trovano l’impatto con la sfera. La palla gol confezionata dall’Eclanese non scuote tuttavia il match che ristagna a centrocampo. Il primo brivido per la formazione di Iannuzzi arriva al 40′: De Cesare penetra di forza in area, Caruccio esce alla disperata con il centravanti che finisce a terra, il direttore di gara è vicino e lo ammonisce per simulazione.

Secondo tempo. La Calpazio aumenta i giri e l’Eclanese rischia all’8′ quando l’imbucata di De Falco dal limite mette Discepolo davanti a Caruccio che salva tutto con un’uscita prodigiosa. Cinque minuti dopo invece è Villacaro a sventare la minaccia: lancio per De Cesare, il tocco morbido a scavalcare Caruccio ma il difensore sarnese si erge a baluardo sulla linea con la testa in corner. Al 18′ l’Eclanese replica con un’occasionissima da corner di Ruggiero, la girata di piatto a colpo sicuro di Capossela che chiama al riflesso felino Bufano. Davvero incredibile la parata del numero uno granata che fa disperare il difensore beneventano. Poco dopo sale in cattedra Garzone che arriva al vertice destro e carica il tiro con palla che finisce di mezzo metro lontana dal palo lungo.
Squadre più lunghe rispetto alla prima frazione dove le gambe supportavano maggiormente i 22 in campo. La Calpazio si rifà viva dalle parti di Caruccio al 24′: angolo di De Falco e zuccata in tuffo di Montera con Caruccio che si supera alzando il pallone oltre il montante. Il tema su palla inattiva si ripete qualche minuto più tardi con Di Falco che sovrasta il diretto marcatore spedendo di un soffio a lato sul palo lontano. Ma gli uomini di Iannuzzi sono in partita e lo dimostrano alla mezz’ora con la rifinitura di Ruggiero che mette Squitieri davanti alla porta, il diagonale a botta sicura però è murato da Bufano che salva ancora il risultato emulando Caruccio. Portieri in evidenza nei secondi 45 minuti.
Al 35′ ancora Ruggiero protagonista con una punizione dai 25 metri che aggira la barriera e fa la barba al palo con Bufano che non sarebbe mai arrivato sulla traiettoria. Il risultato non si schioda dalla parità e va in onda l’appendice dei supplementari.

I supplementari. Squadre stremate oltre il 90′ dopo aver dato vita ad un secondo tempo scoppiettante. L’Eclanese spinge e all’11’ trova l’agognato vantaggio. Errato disimpegno di Delfino, Vecchione ne approfitta e appoggia per Squitieri che sua volta premia a rimorchio Garzone il cui destro ad incrociare dal limite non lascia scampo a Bufano, impietrito dopo due autentici miracoli nella ripresa. Sul Tenente Vaudano cala il gelo. Eclanese sul velluto poco dopo: De Cesare spintona Capossela rimediando il cartellino rosso.
Nel secondo mini tempo assalto dei padroni di casa ma il fortino gialloblu eretto da Iannuzzi regge. Per l’Eclanese si aprono praterie, una di queste per Ruggiero che percorre un’autostrada sull’out destro ma una volta davanti a Bufano si allunga il pallone. Il muro rintuzza i tentativi capaccesi e allora è festa dopo 120′ di sacrificio e sostanza. L’Eclanese ci sarà anche nel prossimo torneo di massima serie regionale.

Calpazio: Bufano, Discepolo, Vicedomini (3′ pts Delfino, 1′ sts Cavallo), Montera, Di Poto, Di Falco (4′ pts Pecora), Forlano, De Falco, D’Angelo, De Cesare, Guerriero.
A disp.: Calamusa, Vertullo, Mejri, Polverino.
All.: Balzano
Eclanese:Caruccio, Salierno M., Salierno G., Granozi (42′ st Tammaro), Villacaro, Capossela, Vecchione, Garzone, Squitieri (1′ sts Bellofatto), Ruggiero, Buonfiglio (16′ sts Penta).
A disp.: Pengue, Nevola, Scaringi, Sirignano.
All.: Iannuzzi
Arbitro: Davide Moriconi della sezione di Roma 2
Marcatori: 11′ pts Garzone
Note: ammoniti Discepolo, Di Poto (C), Buonfiglio, Ruggiero, Salierno M., Garzone, Capossela (E). Espulso al 15′ De Cesare (C) per comportamento non regolamentare. Presenti sugli spalti 400 spettatori circa con sparuta rappresentanza ospite.

(Claudio De Vito)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here