FOTO E VIDEO / Verde come la speranza, Mercogliano “riparte” dal nuovo gonfalone e dal matrimonio in pieno lockdown di Antonio ed Emy

4 Giugno 2021

Alfredo Picariello – Il colore dominante è il verde. Il colore della nostra verde Irpinia e non poteva essere altrimenti per la bella Mercogliano, adagiata ai piedi della splendida Montevergine. Mercogliano, in effetti, rappresenta un po’ il cuore della provincia di Avellino, paese che riesce a fare rete e che viene visto da tutti sempre con estremo favore.

Ma il verde del nuovo gonfalone è anche il colore della speranza. Voglia di rialzarsi dopo un anno e mezzo duro, brutto, fatto di lutti e di dolore. L’amministrazione comunale, retta dal sindaco Vittorio D’Alessio, ci lavora intensamente alla ripresa. In tutti i campi, in tutti i settori. Provando a “rianimare” Castellarte, nel borgo antico di Capocastello, oppure portando di nuovo nell’abazia del Loreto, la rassegna internazionale “Musica in Irpinia”.

Il nuovo gonfalone, dunque, segno di ripresa e di speranza. Anche perché cela una storia tutta da raccontare, sinonimo di grande resilienza e di voglia di vivere. E’ la storia di Antonio ed Emy Gialetta, sposi da un anno. A maggio 2020, ancora in pieno lockdown, i due decisero di gettare il cuore oltre l’ostacolo e, soprattutto, di guardare oltre la pandemia. Si unirono in matrimonio proprio presso il Comune di Mercogliano.

Nella stanza del sindaco, notarono quel vecchio gonfalone un po’ sdrucito. Non ci hanno pensato su due volte. Non solo hanno voluto restaurare, per l’appunto, quello vecchio. Ma ne hanno voluto donare uno nuovo alla “loro” Mercogliano. E lo hanno fatto rivolgendosi a due artigiane storiche di Cassano Irpino (ecco la Mercogliano che fa rete). Il risultato è un gonfalone “doc” che sarà benedetto ufficialmente dall’Abate di Montevergine il prossimo 25 giugno, in occasione dei festeggiamenti del santo patrono dell’Irpinia, San Guglielmo.

Ma il sindaco D’Alessio oggi ha voluto presentarlo presso la sala consiliare del Comune. E lo ha fatto riunendo anche i sindaci di Mercogliano che lo hanno preceduto. Hanno varcato di nuovo la soglia del Municipio, dunque, Alessandro Criscitiello, Picariello, Filomena Di Benedetto, Tommaso Saccardo e Massimiliano Carullo. L’emozione, per loro, è stata grande. Ma non solo per loro.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il consigliere regionale Livio Petitto, il presidente del Parco del Partenio, Franco Iovino, rappresentanti delle forze dell’ordine e di associazioni locali, tra cui la Pro Loco con il vicepresidente Saveriano, ed un nutritro gruppo di assessori e consiglieri comunali.

Il sindaco, oltre alla cerimonia di benedizione del 25 giugno, già sogna di essere seguito dal nuovo gonfalone a New York. “Mercogliano, quanto prima, parteciperà al Columbus day”.