Forgione: “Noi combattiamo i cattivi padroni non i servi fedeli”

0
4

“Ho letto con grande stupore la nota pubblicata dal sig. Franco Tevere. Premetto che non conosco personalmente questo collega di partito percio’ non mi permetto di rispondere alle critiche. – scrive Andrea Forgione – A Tevere dico solo che nel 2008 fui candidato alle primarie del pd in una lista denominata riformisti coraggiosi , di cui ne ero il capolista, e nonostante avessi contro la lista capeggiata dal De Mita e D’Amelio fui eletto delegato regionale , ricevendo 1400 voti nel collegio di Mirabella Eclano. Prima di questa data sono stato eletto nel mio comune consigliere comunale , anche se di minoranza. L’unica volta che non sono stato eletto e’ stato alle ultime amministrative in quanto la nostra lista ” centrosinistra per Paternopoli” , dopo il tradimento del PRC , che abbandono’ la lista a meno di sei giorni dalle elezioni, pur di far perdere il demitismo che imperava da 30 anni , ha fatto confluire i i consensi su una lista civica che poi e’ risultata vincitrice. Da allora Paternopoli non subisce piu’ i capricci della satrapia di Nusco. Un sacrificio necessario di cui oggi ancora andiamo orgogliosi. Detto questo auguro al sig Tevere di avere migliori successi elettorali dei miei . Tornando alle questioni politiche noi riteniamo che i vecchi arnesi della politca , o meglio detti in gergo ” fierro viecchio” sono da sempre il male della politca. Questo ” fierro viecchio” da sempre avvezzo agli intrighi , utili a servire il loro vero padrone , la satrapia di Nusco, si spacciano per sensibilita’ di sinistra senza che abbiano mai lavorato un giorno. Sono sempre vissuti di politca e lavorano a sfasciare per conservare una piccola nicchia di privilegi politici. Sono ormai ” politicamente carne morta” ed avendo un passato politco ridicolo ed inenarrabile si fanno difendere da servi schiocchi e fedeli , cercando di buttare il ” can per l’aia ” per distrarre l’opinione pubblica dalle loro malefatte. Poi , alle elezioni si fanno rappresentare , in genere , da maggiordomi sconosciuti o da sgallettate vogliose di successo , in qaunto se si candidassero in prima persona non avrebbero neanche il loro voto. Ecco perche’ abbiamo scelto Matteo Renzi, perche’ il sindaco di Firenze ha promesso che se sara’ lui a vincere le elezioni il Pd e L’Italia si libereranno dei ” fierro viecchio” della politca , dei loro servi schiocchi e delle sgallettate che li rappresentano nelle istituzioni. A nulla serve cambiare le regole delle primarie ed attaccare , nei territori, i renziani. Il destino per gli aristocratici parrucconi , professionisti della politca e’ segnato. I democratici spazzeranno via questi vecchi arnesi della politca che hanno pensato solo a rimepire le loro pance fameliche portando l’Italia sull’orlo del fallimento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here