Fleet management: l’importanza della gestione della flotta aziendale

0
529

Fleet management è una locuzione inglese la cui traduzione letterale è “gestione della flotta”; con tale espressione si fa di norma riferimento a una soluzione gestionale che è sempre più comune nel caso di tutte quelle aziende che, a prescindere dal loro settore commerciale, sono caratterizzate dalla presenza di un parco automezzi più o meno consistente.

Contrariamente a quanto si potrebbe superficialmente pensare, il fleet management non è una gestione che riguarda solamente le aziende che operano nel settore dei trasporti, bensì tutte quelle imprese che, per i motivi più disparati, hanno la necessità di gestire un numero di automezzi non minimale (si pensi, tanto per fare alcuni semplici esempi, ad aziende della grande distribuzione, a imprese edilizie di notevoli dimensioni, ad aziende del settore pubblico ecc.).

Si deve inoltre ricordare che la gestione del fleet management (compito del fleet and mobility manager, ovvero del “responsabile della mobilità aziendale) è prevista dal cosiddetto Decreto Legge Rilancio per tutte le realtà imprenditoriali che contano almeno 100 dipendenti e che sono ubicate in un capoluogo di Regione, in una città metropolitana, in un capoluogo di provincia oppure in un comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti.

La gestione della flotta aziendale non è una questione che un’azienda può permettersi di sottovalutare; quando infatti si ha a che fare con un parco autoveicoli di ragguardevoli dimensioni, sono molte, complesse e impegnative le problematiche tecniche, amministrative e burocratiche che l’azienda deve affrontare.

Premesso ciò, affidare l’appalto della gestione della flotta a un’azienda esterna (outsourcing) può rivelarsi una scelta vincente per semplificare e ottimizzare determinati processi con impatti positivi anche dal punto di vista economico.

Ma in cosa consiste esattamente la gestione flotta auto aziendali? Quali sono le sue caratteristiche? E perché alcune aziende dovrebbero prenderla in seria considerazione?

Fleet management: un approccio moderno alla gestione del parco automezzi di un’azienda

Quando parliamo di fleet management facciamo riferimento a tutte quelle attività operative e ammnistrative necessarie per gestire il parco automezzi di proprietà di un’azienda; in sostanza la società “fleet manager” dovrà gestire:

  • aspetti relativi alla logistica: collocazione dei vari automezzi, i loro spostamenti, le loro funzioni
  • aspetti relativi ai conducenti: permessi di guida, sicurezza ecc.
  • aspetti relativi alla manutenzione dei vari veicoli: interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, gestione delle periodiche revisioni obbligatorie, sostituzioni periodiche degli pneumatici;
  • pagamento delle tasse automobilistiche (il bollo auto)
  • gestione delle eventuali sanzioni comminate per infrazioni al codice della strada
  • gestione delle polizze assicurative
  • gestione amministrative di vario tipo (Telepass, tessere carburante ecc.)
  • pianificazione delle missioni
  • vendita e/o rottamazione dei mezzi
  • localizzazione dei veicoli

Di fatto, con il fleet management, l’azienda delega a una società esterna tutta la gestione dei servizi relativi al parco automezzi liberandosi dalle numerose e complesse incombenze che sono legate alla logistica e all’amministrazione dei vari mezzi di trasporto.

Fleet management o noleggio veicoli a lungo termine?

Alcuni confondono il fleet management con il noleggio veicoli a lungo termine; si tratta però di due cose diverse, anche se, alcuni servizi del primo sono simili a quelli normalmente inclusi nei contratti di noleggio a lungo termine.

La differenza sostanziale con il noleggio a lungo termine è che nel caso del fleet management la proprietà del parco automezzi è sempre in capo all’azienda.