Fials Confsal-Infortuni sul lavoro, oggi primo incontro con Landolfi

0
3

Avellino – Oggi, primo incontro ufficiale tra i dirigenti provinciali del sindacato Fials Confsal e Roberto Landolfi, nuovo direttore generale dell’Asl Avellino 2. Nel corso delle discussioni, la Federazione Italiana Autonoma Lavoratori Sanità ha rappresentato al manager dell’azienda sanitaria di via degli Imbimbo una serie di problemi la cui risoluzione è ritenuta prioritaria, inerenti la sicurezza e la prevenzione degli infortuni sul lavoro, l’organizzazione del lavoro ed il potenziamento dei servizi, utile all’azienda ed agli utenti, e varie problematiche di carattere contrattuale non ancora definite e che nei mesi precedenti hanno ulteriormente evidenziato discriminazioni tra le diverse categorie dei dipendenti interni. “Particolare attenzione è stata rivolta anche alla mancanza dei parcheggi che crea difficoltà notevoli al personale interno – dice il segretario provinciale Fials Confsal, Lucio De Vincentis – ed al delicato settore psichiatrico ospitato dal presidio ospedaliero di Solofra, Unità Operativa che ha necessità di maggiore attenzione, anche sul ricambio d’aria, a causa della delicata tipologia di utenti ricoverati”.
Per quanto riguarda la contrattazione decentrata aziendale, che a parere della Fials ad oggi non ha garantito pari dignità e pari opportunità a tutti i lavoratori interni, il sindacato ha chiesto anche al nuovo direttore generale l’avviamento urgente delle procedure selettive previste per gli ausiliari socio sanitari riqualificati in operatori socio sanitari, per il passaggio dalla categoria A alla categoria BS; l’espletamento delle procedure selettive previste dagli articoli 18 e 19 del vigente Ccnl per le figure professionali attualmente escluse; la revisione delle posizioni organizzative e dei coordinamenti già assegnati, anche in vista del nuovo atto aziendale che sarà emanato dal nuovo direttore generale; la revoca di indennità non previste né dal Ccnl vigente né dai precedenti Contratti Nazionali di Lavoro e l’assegnazione immediata della fascia economica superiore al personale dipendente attraverso il reperimento delle risorse necessarie dai fondi previsti per il Comparto.
Il segretario provinciale della Fials Confsal di Avellino, De Vincentis, ha espresso un giudizio particolarmente positivo: “Già all’atto della presentazione di Roberto Landolfi avevamo avuto una ottima impressione del nuovo manager dell’Asl Avellino2. Impressione scaturita in seguito al programma illustrato dal direttore generale alle organizzazioni sindacali un paio di settimane fa. Al termine dell’incontro odierno, possiamo confermare ampiamente il giudizio iniziale. E’ un dirigente ben disposto al dialogo, particolarmente attento al miglioramento dei servizi dedicati agli utenti e desideroso di contribuire a risolvere i problemi lamentati dai dipendenti. Il sindacato – conclude il segretario Fials De Vincentis – è pienamente soddisfatto, anche se resta giustamente in attesa di segnali concreti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here