Ex Isochimica – Cgil in campo al fianco dei cittadini

0
10

Sabato la Cgil di Avellino sarà al fianco dei residenti di via Pianodardine in occasione della manifestazione indetta dalla II circoscrizione di Avellino e dai residenti di Borgo Ferrovia, per sensibilizzare le istituzioni sulle tematiche di natura ambientale che interessano l’intera area di Pianodardine, alla luce delle operazioni di bonifica dell’ex Isochimica.
La Cgil ritiene che la bonifica sia un’operazione non più rinviabile.
Il sindacato da diversi anni ha sollecitato a più riprese l’effettuazione degli interventi, che dovranno essere portati a termine in piena sicurezza per la salute dei residenti e degli operai che lavoreranno presso lo stabilimento. La Cgil si fa così promotrice della creazione di un tavolo tecnico-operativo al quale dovranno partecipare tutte le componenti interessate alla vicenda – da costituire in seno all’amministrazione comunale di Avellino – che coinvolga i rappresentanti dei residenti della zona, gli enti di controllo, quali Asl e Arpac, i sindacati, le associazioni, al fine di rendere trasparenti e controllabili tutte le fasi che porteranno alla rimozione dell’amianto presso l’Isochimica.
“La vicenda dell’Isochimica – ha affermato il segretario provinciale Vincenzo Petruzziello – è solo la punta dell’iceberg della questione ambientale che affligge l’intera area di Pianodardine e che coinvolge oltre al comune capoluogo, diversi altri comuni dell’hinterland, quali Atripalda, Montefredane, Manocalzati. Di recente si è discusso, e si continuerà a farlo, di piano strategico che guarda all’area urbana e non solo alla città capoluogo. La questione ecologica ed ambientale – chiede Petruzziello – deve esser messa al centro ed in posizione prioritaria nel piano strategico di Avellino. Sulla vicenda Isochimica – ha concluso Petruzziello – la giunta di Avellino e il sindaco, massima autorità in tema di salute pubblica, dovranno svolgere fino in fondo il proprio ruolo, riappropriandosi di competenze e capacità di intervento e facendosi garanti della salvaguardia della salute dei cittadini e non lasciando ad altri soggetti, ruoli, funzioni e competenze, finendo per farsi surrogare in un compito che spetta, esclusivamente, all’amministrazione comunale di Avellino”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here