“Emozioni a colori”, ottima riuscita dell’evento del Movimento Italiano Disabili

“Emozioni a colori”, ottima riuscita dell’evento del Movimento Italiano Disabili

28 Settembre 2021

Si riporta la nota stampa a cura del Coordinatore Regione Campania per il M.I.D. Movimento Italiano Disabili Giovanni Esposito.

Il Coordinamento Regione Campania del M.I.D. Movimento Italiano Disabili, a poche ore dall’ottima riuscita dell’evento “Emozioni a colori”, desidera ringraziare le promotrici dell’evento nonché curatrici Sara Anastasia e Debora Pascale, ma anche coloro che ci hanno permesso di realizzare l’evento.

Rivogliamo il nostro sentito ringraziamento per l’ospitalità a Claudio Morassi e al Dr. Francesco Rodia, titolari del club Tilt Avellino sito in Via Santo Spirito, al Centro Tulipano della Cooperativa Effatà Apriti Onlus con sede in Prata P.U. Av che ha collaborato sensibilmente per l’organizzazione dell’evento e alla storica Associazione  per diversamente abili  Chirs Avellino per essere intervenuti.

Ringraziamo l’Ortopedia Zungri, sempre al fianco dei diversamente abili che oltre a donare gadget ai partecipanti all’evento ha potuto mettere a conoscenza tutti i presenti sui vari strumenti che consentono di abbattere le barriere architettoniche e rendere più facile e migliore la vita di chi è in difficoltà.

Presente all’iniziativa anche Berardino Lo Chiatto campione della nazionale italiana di Para Badminton nonché vice coordinatore della Campania per il nostro movimento, che ha regalato momenti di pura emozione invitando gli intervenuti a provare le tecniche dello sport del Para Badminton.

In ultimo ringraziamo la stampa che ci ha permesso sin dall’inizio di poter pubblicizzare l’evento da noi promosso e presente ieri, con la speranza che al nostro impegno profuso e diffuso con serietà e dignità e alle nostre idee messe in campo si avvicini sempre più la popolazione e soprattutto tutto il mondo dei diversamente abili,  perché se vogliamo costruire un mondo migliore dobbiamo tutti insieme affermare i diritti e vederli riconosciuti soprattutto.