Avellino, dopo la prima vittoria bisogna crederci

Avellino, dopo la prima vittoria bisogna crederci

28 Settembre 2021

Alla quinta di campionato di Serie C, l’Avellino centra la prima vittoria in stagione dopo quattro pareggi consecutivi. Un successo che riporta entusiasmo in tutto l’ambiente, soprattutto perché molte delle rivali per la promozione, hanno rallentato. Crederci è d’obbligo per i biancoverdi. D’altronde è sufficiente osservare le quote promozione dei principali siti con bonus benvenuto per le scommesse, per rendersi conto che il “gap” con le altre non è così ampio. Davanti a tutti troviamo il Bari a quota 4.00. Segue il Catanzaro a 7.00, poi Palermo a 8.00 e l’Avellino a 9.00. I Bookmakers confermano dunque la squadra di Braglia tra le favorite del Girone, malgrado un avvio di campionato non esaltante ma comunque positivo (una vittoria, quattro pareggi). Il distacco dal Bari capolista è infatti di soli quattro punti.

Dopo l’ennesimo pareggio, il quarto “X” di fila contro il Monopoli, i “lupi” centrano una vittoria casalinga con il Potenza capace di regalare fiducia alla squadra. Soprattutto dopo che alcune delle compagini più quotate, come il Bari, il Palermo ed il Catanzaro, hanno pareggiato l’ultima gara. Ora la classifica si è accorciata. La vittoria contro i lucani ha acquisito inoltre un maggior valore, poiché Braglia ha dovuto fare a meno di giocatori importanti del calibro di Kanoute, Di Gaudio e Plescia.

Ad Avellino, tra i tifosi, c’è tanta voglia di tornare a fare festa. Una vittoria che dà morale ma soprattutto regala qualche certezza in più dopo le prime cinque giornate, fra cui spicca una difesa solida e compatta. È la migliore del campionato, soltanto due le reti incassate. Naturalmente non mancano gli appunti negativi da fare ai biancoverdi, fra cui la poca propensione ad andare in goal con gli attaccanti. Maniero, i giovani Gagliano e Messina hanno mostrato tanto impegno e fornito il loro contributo alla squadra. I tre i gol messi a segno finora dai biancoverdi portano però la firma di due centrocampisti e un difensore. Un reparto d’attacco asfittico non va bene per chi ha l’obiettivo di vincere il Girone e tentare nuovamente la scalata verso la Serie B.

Il prossimo test dell’US Avellino è in programma contro il Catanzaro, una diretta concorrente alla promozione che finora ha registrato un identico andamento in campionato (1 vittoria e 4 pareggi). Il tecnico Braglia difficilmente riuscirà a recuperare Kanoute e Di Gaudio per questa importante gara. Una sfida utile per capire qual è il valore dell’Avellino e dove potrà arrivare, anche se la strada per il salto di categoria è ancora molto lunga.