Le prime quattro giornate del Girone C della Serie C

28 Settembre 2021

Dopo un’estate ricca di sorprese e di colpi di scena, è scattato il campionato della Serie C 2021 – 2022 di calcio: la terza serie professionistica italiana è sempre movimentata. Nella scorsa stagione, al termine dei play-off dei Gironi di Serie D, seppur vinti, mai i tifosi del Picerno si sarebbero aspettati di vedere la loro squadra giocare in Serie C nella stagione successiva. Un illecito di qualche stagione fa infatti precludeva ai lucani la via del ripescaggio, poi, inaspettata è arrivata la rinuncia del Gozzano che, pur avendo vinto il campionato di Serie D, non ha chiesto l’iscrizione in Serie C. A quel punto per i lucani si è aperta la strada della riammissione, e così la Serie C è parsa più vicina.

Davanti ai lucani c’erano Aglianese e FC Messina: la prima società non ha presentato domanda di riammissione, mentre la seconda non ha soddisfatto tutti i requisiti prescritti per l’ammissione al Campionato. Così per i lucani si sono spalancate le porte della Serie C, ma non soltanto il Picerno ha fatto festa: è stata stilata la graduatoria per i ripescaggi, che è andata a riempire 5 posti vacanti, premiando Latina, Fidelis Andria, Siena, Lucchese e Pistoiese. Completato l’organico di 60 squadre della stagione 2021 – 2022 della Serie C di calcio, ecco che sono stati così stilati i tre raggruppamenti, con il Girone C composto da Avellino, Bari, Campobasso, Catania, Catanzaro, Fidelis Andria, Foggia, Virtus Francavilla, Juve Stabia, Latina, ACR Messina, Monopoli, Monterosi Tuscia, Paganese, Palermo, Picerno, Potenza, Taranto, Turris e Vibonese.

Tante le novità all’orizzonte: sta prendendo corpo la riforma dei Campionati, con un progetto sviluppato su più annualità che prevede la creazione, a partite dalla prossima stagione sportiva, di una C Elite e di una D Elite per aggredire una delle criticità economiche più grandi del sistema, ovvero il salto di categoria. L’intento della FIGC, con l’avvio della stagione sportiva 2024 – 2025, è quello di ridurre a due il numero delle Leghe professionistiche alle quali delegare l’organizzazione dei campionati professionistici.

In attesa di quanto accadrà negli anni a venire, intanto è scattato il campionato 2021 – 2022 e sono state giocate le prime quattro giornate, che hanno già dato le prime indicazioni: andando a guardare la classifica Serie C Girone C possiamo notare come nessuna formazione sia a punteggio pieno, ma a guidare siano Bari e Monopoli, appaiate a quota 10. Il Bari, dopo essere stato fermato all’esordio in trasferta sul punteggio di 1-1 dal Potenza, ha inanellato tre vittorie consecutive, mentre il Monopoli, dopo aver iniziato con tre successi di fila, è stato bloccato in casa sullo 0-0 dall’Avellino.

Gli irpini, infatti, nelle prime quattro giornate hanno raccolto altrettanti pareggi, stazionando così al 14° posto assieme alla Turris a quota 4 punti. L’Avellino ha pareggiato per 1-1 in casa contro il Campobasso nella prima giornata e contro il Latina nella terza, mentre è stato fermato sullo 0-0 in trasferta dalla Juve Stabia nel secondo turno e dal Monopoli nel quarto. Per gli irpini, dunque, due gol all’attivo ed altrettanti al passivo: solo il Picerno ha fatto peggio in attacco e meglio in difesa, con un solo gol segnato ed uno solo subito.