Edilizia scolastica, il monito dell’Unione Studenti: ‘Ora basta’

0
5

Avellino – “Adesso siamo davvero stanchi”. Un esordio senza mezzi termini quello della nota che l’Unione degli Studenti di Avellino ha inviato all’assessore provinciale Luigi Mainolfi, alla presidente Alberta De Simone e a tutti i dirigenti scolastici. “Non ce la facciamo più – si legge nella nota – a dover leggere ed ascoltare politici e dirigenti scolastici che si accusano a vicenda per presunte questioni non risolte. E intanto sono gli studenti a dover subire ancora una volta i ‘torti’ maggiori. Studenti che sono i protagonisti in quanto prima persona vivono la scuola senza essere mai interpellati in questioni che li riguardano. In questo modo viene violato il primo e inviolabile diritto: quello allo studio (Articolo 2 Statuto Studenti e Studentesse in allegato). Siamo costretti ad esercitare il nostro diritto sacrificandoci in doppi turni o sacrificando le nostre ore di educazione fisica a causa, ad esempio, della mancanza di palestre”. Dunque chiaro lo scopo della nota: chiedere a gran voce che venga messo da parte ogni tipo di incomprensione. “E’ ora che tutte le parti interessate si siedano intorno ad un tavolo per parlare e chiarire una volta per tutte strategie e obiettivi tesi ad una risoluzione totale del problema dell’edilizia scolastica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here