Di Domenico:“E’ finita la politica machiavellica di Casale&Co.”

0
45

Teora – “Nonostante la mozione di sfiducia nei miei confronti, alle prossime amministrative ci sarò”. Il sindaco Di Domenico, anzi l’ex sindaco, non ha dubbi sul suo futuro in politica. Con questa affermazione, l’ex numero uno teorese, ha aperto la pubblica assemblea nel gremitissimo Teatro Europa. Parole che hanno squarciato ogni silenzio sul caso Di Domenico-Casale. “Sono amareggiato soprattutto per il comportamento poco leale dei miei consiglieri Preziosi e Lardieri. Persone che ho sempre rispettato per il loro alto valore morale, ma che si sono lasciati incantare da promesse fasulle”. Un Di Domenico duro e davvero senza alcuna remore. Un ex primo cittadino che non mostra alcun indugio nell’esporre un lucido e personale esame su un avversario che ha colpito davvero duro. “E’ finita la politica machiavellica di Casale&company. A mio avviso, fare politica è qualcosa di nobile, calpestare un valore in nome di personalismi è un atto vigliacco e poco rispettoso nei confronti dell’elettorato”. Pacata, nel complesso, la conversazione tra l’ex primo inquilino di Palazzo di Città e i suoi sostenitori. “Sarà per tutti coloro che credono in me se alla prossima tornata elettorale mi candiderò nuovamente. Casale ha ingannato i nostri votanti, ha tradito un popolo e tutte le aspettative create da questa amministrazione”. Il mosaico di Di Domenico si completa con una nuova tessera: “…anche se ho appeso al chiodo il mio tricolore, continuerò a lavorare per il bene del paese”. Dunque Teora saluta, almeno per il momento, il suo sindaco e con lui tutti i progetti ed i finanziamenti in cantiere. Si chiude così il mandato di Salvatore Di Domenico che ringrazia il popolo teorese ricordandolo con semplici parole: “Sono fiero di ciò che ho fatto vi ho rispettati e mi avete rispettato. Esco a testa alta da una vicenda che ha infangato tutti noi”. (di Marianna Marrazzo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here